Categoria

News Della Settimana

1 Caldaie
Com'è la pressatura del sistema di riscaldamento SNIP - la sequenza di lavoro
2 Caminetti
Riscaldare la casa con una pompa geotermica
3 Caldaie
Biocarburante per camino: tipi di biocarburanti, le sue proprietà + come scegliere e come farlo da soli
4 Pompe
Consumo di energia del convettore al giorno
Principale / Radiatori

Fare un collezionista per il riscaldamento con le proprie mani: una revisione dei tipi, metodi di calcolo e raccomandazioni per l'installazione della struttura


La distribuzione termica uniforme è uno dei compiti principali nella progettazione di un sistema di riscaldamento. Per risolverlo è possibile utilizzare diversi metodi. Tuttavia, il raccoglitore per il riscaldamento domestico con le mani rimane il più produttivo: schemi, varietà e corretta installazione aiuteranno a metterlo in pratica.

Caratteristiche del riscaldamento del collettore

La principale differenza tra il collettore e il metodo tradizionale di distribuzione del refrigerante è la separazione dei flussi attraverso diversi canali indipendenti. Allo stesso tempo vengono utilizzati vari tipi di collettori di riscaldamento, che differiscono per un set completo e dimensioni.

Il design del pettine di distribuzione (a volte chiamato collettore saldato per il riscaldamento) è abbastanza semplice. In un tubo quadrato o tondo, sono installati diversi tubi, che sono collegati a circuiti di riscaldamento separati. Il collettore stesso è collegato alla pipeline centrale.

In futuro, con l'aiuto delle valvole, è possibile regolare il livello di afflusso di refrigerante in circuiti di riscaldamento separati. In questo caso, puoi realizzare un sistema di distribuzione del riscaldamento con le tue mani oppure acquistare un modello già pronto.

Le caratteristiche operative dell'alimentazione di calore con un pettine di distribuzione sono le seguenti:

  • Distribuzione idraulica e della temperatura uniforme. Anche il più semplice riscaldamento collettore ad anello su due o quattro circuiti sarà in grado di stabilizzare efficacemente il sistema;
  • Regolazione delle modalità di funzionamento della fornitura di calore. Questo viene fatto con l'aiuto di componenti speciali - misuratori di portata, unità di miscelazione e termostati. Ma prima di installarli, è necessario il calcolo corretto del collettore per il riscaldamento;
  • Sistema di manutenibilità Per lavori di riparazione o manutenzione non è necessario spegnere tutta la fornitura di calore in casa. È sufficiente preinstallare il collettore di riscaldamento con flussometri e con l'aiuto di valvole di arresto per interrompere il flusso di acqua calda in un circuito specifico.

La distribuzione del refrigerante del collettore è importante per le case con una vasta area. In questo modo, viene compensato il raffreddamento graduale dell'acqua calda, tipico degli schemi classici a due tubi e a un tubo.

Tipi di collettori per il riscaldamento

Prima di fare un collettore del sistema di riscaldamento con le tue mani, devi decidere sul suo carico funzionale. Questo design può essere installato in diversi punti di fornitura di calore. La sua attrezzatura, le dimensioni generali e il livello di automazione del lavoro dipenderanno da questo.

Prima di raccogliere il collettore di riscaldamento, viene calcolato, viene determinato il sito di installazione. In effetti, il sistema richiede due design. Il pettine dal tubo di alimentazione distribuisce il liquido di raffreddamento caldo ai circuiti di riscaldamento. I collettori di polipropilene inversi per il riscaldamento sono il punto di raccolta dell'acqua refrigerata per il suo ulteriore trasporto allo scambiatore di calore della caldaia.

Il collettore di riscaldamento fatto in casa può essere necessario in due casi: per un sistema a pavimento riscaldato ad acqua o quando si organizza un rifornimento di calore tradizionale con radiatori. Differiscono per dimensioni e configurazione:

  • Pagaie per il locale caldaia. Per questo, i collettori saldati sono utilizzati per il riscaldamento, realizzati con tubi di grande diametro fino a 100 mm. Le pompe di circolazione e le valvole di controllo sono montate nel pettine di alimentazione. Per un set completo di un collettore ad anello di ritorno del riscaldamento utilizzare le gru sferiche da taglio;
  • Pettini per il pavimento caldo. Oltre ai componenti di cui sopra, viene utilizzata un'unità di miscelazione. Permette di salvare il flusso di refrigerante. Inoltre, si raccomanda l'uso di un collettore di riscaldamento con misuratori di portata.

La produzione del pettine può differire dalle tubazioni. La corretta connessione del collettore di riscaldamento in questo caso avviene tramite adattatori speciali.

Calcolo del collettore di riscaldamento

Prima della produzione indipendente del pettine di distribuzione, è necessario eseguire calcoli dei suoi parametri di base. Questi includono la lunghezza, la sezione trasversale del tubo di collegamento e il numero di circuiti di riscaldamento. In questo caso, il calcolo del riscaldamento del collettore di distribuzione può essere eseguito in modo indipendente o utilizzando programmi specializzati.

La condizione principale è mantenere l'equilibrio idraulico nel design. Nel collettore di distribuzione del riscaldamento con le proprie mani, il rendimento del tubo collegato deve essere uguale alla somma delle stesse caratteristiche dei circuiti di riscaldamento. In pratica, ciò può essere ottenuto sommando le sezioni trasversali degli ugelli. Il risultato dovrebbe essere uguale alla sezione trasversale del tubo principale, che è collegato alla linea di alimentazione. In questo modo, è possibile ridurre la probabilità di un sistema sbilanciato

Per ottimizzare lo spazio, spesso fanno i collettori del sistema di riscaldamento con le proprie mani in un unico pacchetto. Ciò riduce la complessità del lavoro e contribuisce anche a un migliore funzionamento della fornitura di calore. Tuttavia, la distanza minima tra il flusso e il tubo di ritorno dovrebbe essere di sei diametri.

Per ulteriori calcoli del collettore per il riscaldamento, è possibile utilizzare le regole di 3 diametri. Consiste nelle seguenti condizioni:

  • La distanza tra i gruppi di uscita in ingresso del pettine dovrebbe essere di 6 diametri;
  • La sezione trasversale di un collettore in acciaio o polipropilene per il riscaldamento è pari ai 3 diametri dell'ugello collegato al sistema;
  • La distanza dei circuiti di riscaldamento è di 3 diametri;

È anche importante scegliere la giusta pompa di circolazione. Prima di tutto riguarda le sue prestazioni. Prima di installare il collettore di riscaldamento, viene calcolato il consumo specifico di acqua nel sistema e viene selezionata una pompa in base ai risultati ottenuti. Per circuiti complessi con collettori multipli, questa procedura deve essere eseguita separatamente per ciascun circuito e nel sistema nel suo complesso.

Per la produzione di collettori di riscaldamento fatti in casa, è possibile utilizzare tubi con sezione quadrata, rettangolare o circolare. Ciò non influirà sul funzionamento della struttura e non aumenterà la resistenza idraulica. È compensato dal lavoro della pompa di circolazione.

Collettori di riscaldamento completi

Dopo aver eseguito il calcolo, è necessario selezionare la configurazione appropriata per il pettine di distribuzione. Al fine di raccogliere correttamente il collettore di riscaldamento dovrebbe fare attenzione in anticipo sugli elementi richiesti.

Nel set minimo per il collettore di riscaldamento in acciaio, è sufficiente installare le valvole. Ma in questo caso, ci saranno difficoltà nel regolare la potenza dei circuiti di riscaldamento dell'hotel.

Pertanto, le gru con un'asta sono montate nel pettine di alimentazione del locale caldaia, con il quale è possibile regolare agevolmente il flusso del liquido di raffreddamento. Inoltre, i flussometri sono installati sul pettine di ritorno.

Quando si calcola il collettore di distribuzione del riscaldamento per un fondo dell'acqua, viene preso in considerazione un altro schema di configurazione. Dovrebbe consistere dei seguenti elementi:

  • Valvola di regolazione Montato sui tubi del tronco. Con esso, è possibile lasciare parzialmente o completamente il flusso di acqua calda. Nella produzione del collettore del sistema di riscaldamento con le proprie mani, si consiglia di utilizzare modelli automatici simili ai termostati;
  • Misuratori di portata. Questi componenti sono montati sul pettine posteriore. Le loro funzioni sono simili alle valvole di controllo. La differenza nel lavoro del collettore di alimentazione del calore con i flussometri è di limitare il flusso di refrigerante nel tubo di ritorno;
  • Nodo di miscelazione Un componente indispensabile per il riscaldamento a pavimento. Mescola flussi di acqua calda e fredda, ottimizzando in tal modo la modalità di funzionamento a temperatura dell'erogazione di calore.

Nonostante le differenze, tutti i tipi di collettori per il riscaldamento hanno una caratteristica comune: garantiscono un funzionamento stabile del sistema. È possibile realizzare un progetto simile in modo indipendente o avere un modello di fabbrica già pronto. Quest'ultima opzione è accettabile nel caso in cui sia richiesto un anello di riscaldamento per un impianto di riscaldamento a pavimento. Quando organizzi il riscaldamento con l'aiuto di pettini, è meglio crearli con le tue mani. In questo modo è possibile adattare il progetto per specifici parametri di fornitura di calore.

Durante l'assemblaggio del collettore di riscaldamento, possono essere utilizzati servi, che sono collegati all'unità di controllo elettronica. Con il loro aiuto, il sistema funzionerà automaticamente.

Fabbricazione indipendente del collettore

Per la produzione di un pettine di distribuzione, viene elaborato uno schema che tiene conto di tutti i materiali utilizzati. Le regole per il calcolo della dimensione della struttura sono state menzionate sopra. Ma oltre a questi, va tenuto presente che il materiale per la produzione del collettore di distribuzione del calore con le proprie mani dovrà resistere a tutti i tipi di carico: temperatura e pressione.

Come materiale di partenza è meglio usare un tubo quadrato. Questo vale per i collettori di acciaio per l'approvvigionamento di calore. È più semplice da elaborare: riduce la complessità del processo di installazione degli ugelli. La forma non influisce sul funzionamento del sistema di riscaldamento.

È importante calcolare correttamente il collettore per un particolare riscaldamento, tenendo conto di tutti i fattori. Per lo schema tradizionale, è meglio realizzare strutture in acciaio, poiché hanno una lunga durata e sono meno soggette a rottura rispetto alle controparti polimeriche. Nell'acqua calda il pavimento è stato usato con successo come collettori in polipropilene per il riscaldamento e l'acciaio.

La procedura per la produzione del pettine di distribuzione.

  1. Taglio di spazi vuoti. Il primo passo è rendere il corpo principale e le connessioni per esso.
  2. Costruisci disegni. Per la produzione di collettore d'acciaio improvvisato nel sistema di riscaldamento avrà bisogno di una saldatrice. Il collegamento di tubi in un analogo in polipropilene viene eseguito utilizzando la saldatura a temperatura.
  3. Controllo del design Per fare ciò, è necessario riempirlo con acqua e creare la massima pressione ammissibile che può essere nel riscaldamento. Nessuna perdita è permessa.

Spesso si rifiutano di realizzare un collettore saldato per riscaldarsi. Ciò è dovuto alla mancanza di uno strumento appropriato. Un metodo alternativo di produzione: l'acquisizione di singoli componenti. È meglio scegliere articoli da un produttore. In questo modo è possibile garantire un funzionamento affidabile della struttura.

Nella produzione di pettini di polipropilene, è preferibile utilizzare tubi di grande diametro. Devono avere uno strato di rinforzo. In caso contrario, è possibile la deformazione della temperatura.

Installazione del collettore nel sistema di riscaldamento

Prima di installare il collettore di riscaldamento, la sua tenuta e affidabilità sono ricontrollate. L'installazione viene eseguita secondo un modello prestabilito. Le condizioni per il collegamento della struttura all'impianto di riscaldamento dipendono dal materiale utilizzato per la fabbricazione del pettine.

È importante non solo eseguire correttamente il progetto, ma anche eseguire una connessione competente del collettore di riscaldamento. La tecnologia di installazione dipende dal tipo di apparecchiatura utilizzata. Oltre alla conformità con il livello durante l'installazione, è necessario considerare le seguenti sfumature:

  • Caldaie elettriche e gas. Si collegheranno agli ugelli superiore o inferiore;
  • Pompa di circolazione È installato solo dalla fine della struttura;
  • Circuiti di riscaldamento Collegare nella parte superiore o inferiore del raccoglitore;
  • I serbatoi di riscaldamento indiretti e le caldaie a combustibile solido sono installati solo sul lato.

Per un sistema di acqua calda, è necessario fornire una scatola protettiva in cui ci sarà un collettore. Senza di esso, aumenta la probabilità di danni ai singoli componenti.

Va ricordato che anche con piccole violazioni nel processo di produzione del collettore aumenta la possibilità di un funzionamento improprio del sistema di riscaldamento. Pertanto, dopo aver installato il pettine, si consiglia di eseguire una serie di avviamenti di prova del riscaldamento al fine di rilevare tempestivamente gli svantaggi ovvi e nascosti del sistema.

Nel video puoi vedere un esempio di un raccoglitore di calore fatto in casa:

Come realizzare un collettore di distribuzione per il riscaldamento domestico?

L'impianto di riscaldamento della casa è un complesso complesso di termotecnica, la sua efficienza dipende dal rispetto delle regole di installazione. Se ci sono diversi circuiti in esso, gli esperti consigliano di installare un collettore di distribuzione, con il quale è possibile controllare separatamente il riscaldamento di ciascun circuito.

A cosa serve?

Quando si installano sistemi a pressione d'acqua, esiste una regola: il diametro totale di tutte le talee non deve superare il diametro del tubo di alimentazione. Per quanto riguarda le apparecchiature di riscaldamento, questa regola si presenta così: se il diametro dell'uscita della caldaia è di 1 pollice, nel sistema sono consentiti due circuiti con un diametro di tubi da ½ pollice. Per una piccola casa, riscaldata solo con radiatori, tale sistema funzionerà in modo efficiente.

In realtà, ci sono più circuiti di riscaldamento in una casa o in un cottage privato: pavimenti caldi, riscaldamento di diversi piani, locali tecnici, un garage. Quando sono collegati attraverso un sistema di ritagli, la pressione in ciascun circuito sarà insufficiente per un riscaldamento efficace dei radiatori e la temperatura della casa non sarà confortevole.

Pertanto, i sistemi di riscaldamento completi eseguono un collettore, questo metodo consente di regolare ciascun circuito separatamente e impostare la temperatura desiderata in ogni stanza. Quindi, per il garage è sufficiente più 10-15ºС, e per la scuola materna è necessaria una temperatura di circa 23-25ºС. Inoltre, i pavimenti caldi non dovrebbero scaldare più di 35-37 gradi, altrimenti sarebbe sgradevole camminarci sopra e il pavimento potrebbe deformarsi. Questo problema può essere risolto con l'aiuto di un collettore e una temperatura di blocco.

Video: applicazione del sistema di raccolta per il riscaldamento domestico.

I gruppi collettori per impianti di riscaldamento sono venduti in forma finita, mentre possono avere configurazione e numero di rubinetti diversi. È possibile scegliere un gruppo collettore adatto e installarlo con le proprie mani o con l'aiuto di specialisti.

Tuttavia, la maggior parte dei modelli industriali è universale e non sempre si adatta alle esigenze di una determinata casa. La loro modifica o revisione possono aumentare significativamente i costi. Pertanto, nella maggior parte dei casi è più facile assemblarlo da singoli blocchi con le proprie mani, tenendo conto delle caratteristiche particolari di un particolare sistema di riscaldamento.

Gruppo collettore per impianto di riscaldamento completo

Il disegno del gruppo collettore universale è mostrato in figura. Consiste di due blocchi per il liquido di raffreddamento diretto e inverso, dotato del numero richiesto di prese. I misuratori di portata sono installati sul collettore di alimentazione (diretto) e le testine termiche sono posizionate sul retro per controllare la temperatura dell'acqua di ritorno in ciascun circuito. Con il loro aiuto, è possibile impostare la portata desiderata del liquido di raffreddamento, che determinerà la temperatura nei radiatori di riscaldamento.

L'unità di distribuzione del collettore è dotata di un manometro, una pompa di circolazione e valvole pneumatiche. I collettori di mandata e di ritorno sono combinati in un'unica unità con staffe, che servono anche a fissare l'unità a una parete o un armadio. Il prezzo di tale unità è da 15 a 20 mila rubli, e se alcuni dei punti vendita non sono coinvolti, l'installazione di esso sarà chiaramente inappropriata.

Le regole di installazione del blocco finito sono mostrate nel video.

Nodo pettine - collettore

Gli elementi più costosi nel blocco di distribuzione del collettore sono i misuratori di portata e le testine termiche. Per evitare il pagamento eccessivo di articoli extra, puoi acquistare un nodo da collezione, il cosiddetto "pettine", e installare i dispositivi di controllo necessari con le tue mani solo dove è necessario.

Il pettine è un tubo di ottone con un diametro di 1 o ¾ di pollice con un certo numero di talee con un diametro per tubi di riscaldamento di ½ pollice. Tra di loro, sono anche collegati da una parentesi. Gli strati sul collettore di ritorno sono dotati di tappi che consentono di installare le testine termiche su tutti o parte dei circuiti.

Alcuni modelli possono essere dotati di gru, possono essere utilizzati per regolare manualmente il flusso. Questi pettini hanno una cassa stampata e sono dotati di un raccordo filettato alle estremità, che consente di assemblare rapidamente e facilmente un raccoglitore dal numero richiesto di tagli.

Per risparmiare denaro, il collettore per impianti di riscaldamento può essere assemblato da singoli elementi in modo indipendente o completamente con le proprie mani.

Fai da te

Il collettore di distribuzione per l'impianto di riscaldamento può essere realizzato indipendentemente dal polipropilene o dal metallo. La scelta del materiale non influisce sulla funzionalità, quindi dovresti scegliere un materiale che è più facile da assemblare.

Per l'installazione di un gruppo collettore in polipropilene, è necessario un dispositivo speciale per la saldatura di tubi in polipropilene, per uno in metallo - un inverter per saldatura e le competenze per lavorare con esso.

Calcolo e distribuzione dei contorni

    Prima di iniziare il lavoro, è necessario determinare il numero richiesto di circuiti di riscaldamento e fare un disegno della loro connessione. Si consiglia di assegnare circuiti separati per i seguenti dispositivi di riscaldamento:

  • pavimenti ad acqua calda in ogni stanza separata;
  • riscaldamento di ambienti in cui la temperatura differisce dal resto verso l'alto o verso il basso;
  • riscaldamento di ogni singolo piano e ala della casa.
  • Le dimensioni geometriche del collettore devono garantire facilità e comodità di accesso all'apparecchiatura di spegnimento e regolazione di ciascun livello. In media, si consiglia di mantenere la distanza tra i livelli di mantenimento di 10-15 cm, tra il flusso e il collettore di ritorno - 20-30 cm.

    I tubi per il collegamento dei radiatori di riscaldamento sono generalmente realizzati con un diametro di ½ pollici, il collettore stesso è di 1-1½ pollici, corrispondente al diametro dei tubi della caldaia. Quando si collega una caldaia a gas o elettrica, i collegamenti superiore e inferiore dei tubi di alimentazione e di ritorno sono consentiti, per combustibile solido - solo laterale.

    Unità polipropilene

    È costituito da scarti e residui di tubi in polipropilene che utilizzano raccordi. I tubi sono saldati usando un apparecchio speciale. Per il collettore di mandata e ritorno utilizzare tubi in polipropilene Ø32 mm e tee 32/32/16 mm, collegandoli utilizzando l'apparecchio per la saldatura di polipropilene. La modalità viene selezionata in anticipo sugli scarti di tubi.

    Ad una estremità del set tee 32/32/32 mm, che è collegato al fondo della valvola di scarico, e in alto - la valvola dell'aria. All'altra estremità del collettore, è installata una valvola di aspirazione, alla quale è collegato un tubo di alimentazione o di ritorno alla caldaia.

    Per i layout da 16 mm, le valvole di intercettazione sono collegate al collettore di alimentazione e i flussometri al ritorno. I nodi risultanti sono attaccati al muro con parentesi.

    Assemblaggio di raccordi in ottone

    Allo stesso modo, è possibile assemblare una varietà di raccordi prefabbricati in ottone: tees, valvole. Sono raccolti su stoppa di lino o su un fissatore liquido secondo un modello precedentemente preparato. I vantaggi di un tale collezionista: dimensioni ridotte e prezzi bassi rispetto al gruppo di collezionisti finito. Ma l'assemblaggio richiede attenzione e precisione, altrimenti potrebbero verificarsi perdite durante il funzionamento.

    Video: nodi di raccolta realizzati in polipropilene e ottone fai da te

    Dal tubo del profilo fallo da solo

    Il design del collettore di distribuzione più complesso è saldato, fatto di tubi quadrati e circolari. Tali collettori vengono utilizzati per riscaldare oggetti di grandi dimensioni con una moltitudine di circuiti e un ago idraulico, un distributore di flusso.

    Per la fabbricazione del collettore utilizzando un tubo profilato 80x80 o 100x100 mm, nonché tubi circolari del diametro calcolato. Di seguito sono riportate la tecnologia e le istruzioni dettagliate per la fabbricazione del raccoglitore.

    • È necessario preparare uno schizzo del futuro sistema di riscaldamento. Per fare questo, è necessario determinare tutti i circuiti collegati e i diametri dei tubi, nonché l'apparecchiatura che è inoltre connessa ad essi - flussometri, manometri, pompe di circolazione.
    • Su un pezzo di carta millimetrata o un foglio in una gabbia su una scala per eseguire un disegno del nodo del raccoglitore, mantenendo la distanza necessaria per comodità di installazione. Si consiglia di fare una distanza di 10-20 cm tra gli ugelli e di 20-30 cm tra i nodi del collettore: sul disegno devono essere indicate non solo le distanze, ma anche i diametri degli ugelli.
    • Per decidere sul sito di installazione del gruppo collettore e attrezzature ausiliarie: un serbatoio di espansione, una pompa, un gruppo di sicurezza della caldaia, una caldaia. Controllare gli ingombri e assicurarsi che il gruppo collettore possa essere installato senza interferire con altre apparecchiature.
    • Segno del profilo del tubo conforme allo schema.
    • La taglierina del gas esegue fori sul markup.
    • Tubi di derivazione sono saldati a loro - piccole sezioni di un tubo di diametro circolare con filo pretagliato. In primo luogo, afferrano per saldatura a punti, quindi bollono lungo il contorno e proteggono attentamente le cuciture.
    • Al blocco risultante sono montate le staffe di montaggio.
    • Il gruppo di collettori risultante viene pulito da incrostazioni, sporco, ruggine, quindi rettificato e coperto con vernice resistente al calore per metallo. Per facilità di manutenzione, i circuiti di alimentazione e di ritorno sono meglio dipinti in diversi colori, tradizionalmente rosso e blu.

    Il processo di produzione di un collettore di distribuzione da un tubo di profilo è mostrato nel video.

    Per sistemi complessi con un numero elevato di circuiti per scopi diversi, si consiglia di impostare
    freccia idraulica che distribuisce e allinea il flusso del refrigerante in avanti e indietro a una pressione e una temperatura sicure.

    Video: freccia idraulica, lo scopo e il principio di funzionamento.

    Collettore solare: un'opportunità per salvare

    È possibile collegare diverse fonti di riscaldamento del vettore di calore al circuito di riscaldamento. Spesso, le caldaie a combustibile solido funzionano in parallelo con quelle elettriche, ciò consente di mantenere il funzionamento dell'impianto di riscaldamento di notte o in assenza di proprietari per diversi giorni.

    Ma questa modalità non può essere definita economica: l'elettricità è una delle risorse più costose. Gli sviluppi moderni consentono l'uso dell'energia solare per riscaldare il liquido di raffreddamento installando un collettore solare.

    Il collettore solare è una pianta che può essere utilizzata tutto l'anno, anche a temperature nuvolose. Nei giorni di sole, è più efficace e riscalda fino alla temperatura del circuito di alimentazione della caldaia - fino a 70-90 gradi.

    Collettore solare fatto in casa

    Il collettore solare è un dispositivo abbastanza semplice, è facile farlo da solo. In termini di efficienza, uno scaldacqua solare autonomo può cedere a modelli industriali, ma considerando il loro prezzo - da 10 a 150 mila rubli, un collettore solare realizzato con le proprie mani si giustifica rapidamente.

    Per la sua fabbricazione sono richiesti:

    • Una bobina tubolare metallica, solitamente in rame, può essere prelevata da un vecchio frigorifero;
    • taglio del tubo di rame con filetto da 16 mm su un lato;
    • spine e valvole;
    • tubi per la connessione al nodo del collettore;
    • serbatoio di accumulo con un volume da 50 a 80 litri;
    • assi di legno per la fabbricazione del telaio;
    • Lastra di polistirolo spessa 30-40 mm;
    • vetro, puoi prendere la finestra;
    • foglio di alluminio spesso.

    La bobina viene liberata dai resti del freon, lavandola con un getto d'acqua corrente. Da una doga di legno o una barra fare una cornice con una dimensione leggermente più grande della bobina. Nella parte inferiore del telaio, fori per l'uscita dei tubi della bobina.

    Sul retro, un foglio di polistirolo espanso è attaccato ad esso con colla o viti: questo sarà il fondo del raccoglitore. Questo materiale ha eccellenti caratteristiche di isolamento termico che aiuteranno a ridurre la perdita di calore.

    All'interno, la pellicola è posizionata in modo da coprire completamente il fondo e le pareti del telaio. La pellicola è attaccata alle staffe con una cucitrice. Una bobina è posizionata nel telaio, le sue estremità sono infilate nel foro.

    La parte superiore del collettore solare è chiusa con vetro, fissandolo su liste o lamelle. Alle estremità del tubo della bobina è collegato per connettersi al nodo del collettore di riscaldamento. Questo può essere fatto usando adattatori o rivestimento flessibile.

    Il collettore è posto sul versante sud del tetto. I tubi vengono portati in un serbatoio di accumulo dotato di una valvola dell'aria e da qui al collettore di distribuzione del riscaldamento.

    Video: come fare da solo un riscaldatore solare

    Un sistema di riscaldamento a collettore è il modo più efficiente per collegare diversi riscaldatori a una o più fonti di calore. Con esso, è possibile garantire una temperatura stabile e il comfort in casa, nonché un funzionamento ininterrotto e coerente di tutti gli elementi del sistema.

    Collettore di riscaldamento fai-da-te per tubi in polipropilene - schema e caratteristiche di installazione

    È possibile realizzare rapidamente un collettore di calore con le proprie mani dal polipropilene e senza spese speciali. Non solo i radiatori sono collegati ad esso, ma anche un pavimento caldo, un riscaldatore solare. Non utilizza uno schema di connessione seriale, ma uno parallelo. Il dispositivo esegue una funzione di distribuzione, fornendo uniformemente il calore a tutti i dispositivi.

    Le apparecchiature aggiuntive forniscono il controllo del sistema e la capacità di regolare la temperatura nelle singole stanze o disabilitare i circuiti autonomi. Il collezionista è indispensabile in edifici a più piani, con una vasta area dell'edificio.

    Gli impianti di riscaldamento realizzati secondo schemi che consentono un notevole risparmio su tubazioni e valvole di intercettazione non hanno sufficiente efficienza. In condizioni di aumento significativo del costo dei refrigeranti, il loro uso è costoso per i consumatori. Le tubazioni per i radiatori che utilizzano un collettore si riposizionano. Non ci sarà eccessivo consumo di carburante, il riscaldamento di ogni dispositivo è regolabile.

    Il sistema acquisisce nuove funzionalità: maggiore sicurezza e idoneità per la riparazione. Ora, per eliminare le perdite, non è necessario spegnere l'intero sistema e scaricare l'acqua. Bloccano il ramo, eliminano il malfunzionamento e il riscaldamento nelle stanze rimanenti continua a funzionare.

    Il collettore, che è anche chiamato il pettine, è una parte cilindrica con un input e conclusioni che la collegano con gli strumenti. Le dimensioni sono illimitate e dipendono dal numero di dispositivi di riscaldamento collegati. Le valvole sono installate sui tubi, che regolano il flusso di refrigerante per ogni singolo circuito. Applicare due tipi di valvole. Per sovrapporre le sezioni vengono solitamente utilizzate valvole a sfera di intercettazione. Come regolazione, non sono adatti, è richiesto un altro tipo.

    Il lavoro viene eseguito secondo il seguente principio: il refrigerante sotto pressione forzata entra nel dispositivo. Da qui è distribuito lungo i rami ai radiatori, il pavimento caldo. Viene utilizzato un circuito collettore (chiamato anche raggio), la cui essenza è in parallelo connessione dei consumatori. Ognuno ha la propria linea di rifornimento e la linea di ritorno, che sono dotati di valvole. Anche con l'accensione simultanea di tutti i dispositivi, il riscaldamento è uniforme.

    Per creare una pompa di circolazione a testa forzata viene utilizzato. Viene selezionato in base all'area e al numero di piani della casa. Se un sistema ha un pavimento caldo, è necessaria una prestazione maggiore perché crea una maggiore resistenza. La differenza di temperatura tra ingresso e uscita è ridotta, il riscaldamento è di qualità superiore. Invece di regolare le valvole è possibile utilizzare i termostati, che garantiscono un'alimentazione di calore accurata. Se i tubi sono posizionati sotto il massetto, su ciascun dispositivo viene installata una valvola pneumatica.

    I collezionisti sono utilizzati con una varietà di sistemi:

    1. 1. Radiatori di riscaldamento. Vengono utilizzati diversi schemi di connessione, ma di solito quello inferiore con tubi in polipropilene, che sono nascosti sotto copertura o zoccoli.
    2. 2. Pavimento per acqua calda. Utilizzato principalmente come ausiliario.
    3. 3. Riscaldamento solare. Con tempo sereno è possibile ottenere 10 kW / ora di energia da un metro quadro del dispositivo.

    Durante la distribuzione radiale, la temperatura di ciascun circuito è regolata separatamente, per cui i parametri richiesti sono impostati sul termostato. 10 ° è sufficiente in garage, non meno di 20 ° è richiesto nel vivaio e non più di 35 ° per un pavimento riscaldato, altrimenti camminare su di esso sarà sgradevole, è possibile una deformazione del rivestimento. Nelle case con più livelli di pettine montati su ogni piano.

    Per creare un collettore di riscaldamento con le proprie mani, determinare innanzitutto il suo carico funzionale. È possibile installare non uno, ma uno separato per ciascun luogo di riscaldamento. Le attrezzature, le dimensioni e l'automazione dipendono da questo.

    Prima dell'assemblaggio, eseguire il calcolo, scegliere il luogo di installazione. Perché il sistema funzioni, sono necessari due nodi connessi. Uno per fornire acqua calda ai dispositivi di riscaldamento, il secondo raccoglie il raffreddato e lo invia alla caldaia.

    La produzione inizia con la pianificazione, che sviluppa le caratteristiche degli elementi del sistema di riscaldamento:

    • quanti circuiti ci saranno, rispettivamente, uscite a loro;
    • quantità e potenza degli impianti di riscaldamento;
    • disponibilità di attrezzature aggiuntive: pompe, valvole, termostati, manometri, serbatoi e altro.

    Si consiglia di assegnare contorni separati per i pavimenti caldi. La durata della batteria è necessaria nelle stanze in cui la temperatura varia significativamente in una direzione o nell'altra, ad esempio un garage e una stanza per bambini. Il flusso di refrigerante sui pavimenti e le ali della casa viene effettuato in modo indipendente.

    Prendi in considerazione quale lato sarà contorno. Il collegamento di caldaie a gas ed elettriche è realizzato dall'alto o dal basso. Se si installa una pompa o si utilizza un'unità di combustibile solido, quindi dalla fine del raccoglitore.

    Per il calcolo, viene utilizzata la regola di tre diametri, quando la sezione pettine è 3 volte la dimensione dell'ugello di collegamento. I gruppi di ingressi e di uscite sono collocati entro 10-20 cm l'uno dall'altro, alla stessa distanza i circuiti di riscaldamento si uniscono. Per determinare con precisione il loro diametro moltiplicato per 3. Non vale la pena di andare su o giù, creerà disagi nella manutenzione.

    Lo schema con le dimensioni viene applicato a un foglio di carta, che ti consentirà di ottenere uno schizzo, sul quale è più semplice creare un distributore. Dalla figura è chiaro quali materiali e componenti saranno necessari e quanto.

    Il pettine è dotato dei dispositivi necessari. Per una configurazione minima, le valvole sono sufficienti, ma quindi è impossibile installare il trasferimento di calore dei singoli dispositivi. I rubinetti di regolazione sono montati sulla sezione di alimentazione, che consente di modificare agevolmente la quantità di refrigerante in ingresso. Sul gruppo inverso impostare i misuratori di portata.

    È importante scegliere la giusta pompa di circolazione. Ciò che interpreta il ruolo non è il potere, ma la quantità di acqua che dovrà pompare. Compra un'unità con una capacità superiore del 10% rispetto a quella calcolata. Se il sistema utilizza più collettori, ne richiede uno separato per ciascuno. Lo stesso è consigliato per il riscaldamento a pavimento, dove viene creata una maggiore resistenza.

    Altre attrezzature sono utilizzate per questo:

    1. 1. Sulle tubazioni delle linee di alimentazione: le valvole di controllo arrestano completamente o parzialmente il flusso di acqua calda. Per un collezionista fatto in casa, sono consigliati dispositivi automatici come i termostati.
    2. 2. Sul pettine di ritorno vengono utilizzati misuratori di portata che limitano il flusso del liquido refrigerante raffreddato. Aumentano l'efficienza del sistema.
    3. 3. Un miscelatore di flusso caldo e freddo necessario per il riscaldamento a pavimento. Serve per ottimizzare la temperatura.

    Nonostante la differenza di design, tutti i pettini di distribuzione sono progettati per garantire un funzionamento stabile del riscaldamento. I prodotti finiti sono in vendita, ma è difficile scegliere uno schema specifico. È necessario installare un collettore aggiuntivo o inceppare input e output aggiuntivi. È meglio fare le tue mani. Quindi le caratteristiche del sistema sono prese in considerazione il più possibile, il che permetterà di utilizzarlo con l'impatto più efficace.

    Puoi automatizzare il raccoglitore al livello più alto quando non è richiesto alcun intervento umano. Utilizzare i servi con la centralina elettronica.

    Il pettine in polipropilene è abbastanza facile. È necessario disporre di tee e per il minimo set completo di gru sferiche. Anche il dispositivo più semplice, assemblato con le sue mani, ha molti vantaggi. È possibile connettersi ad esso il numero richiesto di rubinetti, il sistema funzionerà in modo efficiente.

    Un collettore per tubi in polipropilene realizzato con lo stesso materiale è preferibile a quello del metallo. È economico e durevole, resistente - non si corrode, non forma una scala sulle pareti. I raccordi sono saldamente collegati mediante saldatura, il che garantisce una buona tenuta.

    Informazioni sulle proprietà imparano dall'etichetta applicata al muro. Per il riscaldamento viene utilizzato il marchio PP-R, che ha una resistenza alle alte temperature. I simboli PN con i numeri che seguono indicano la pressione che i prodotti possono sopportare. Nelle case con riscaldamento autonomo viene utilizzato un indice di 20, per i sistemi centralizzati - 25. Tutti i dati sono presentati nella tabella:

    Come fare un raccoglitore di polipropilene fai da te - una guida passo passo

    Quando si utilizza il riscaldamento autonomo in una casa privata, a volte ci sono situazioni in cui il sistema non è sufficientemente efficace. Un tale problema, in cui tutti gli elementi del sistema sono progettati e installati correttamente, e la temperatura in casa non raggiunge il livello adeguato, è estremamente sgradevole e richiede una soluzione.

    La soluzione più appropriata a questo problema è installare un collettore di distribuzione. Tali dispositivi possono essere acquistati in forma finita, e puoi salvarli e crearli da soli. Come fare una varietà di distribuzione del riscaldamento con le proprie mani, e sarà discusso in questo articolo.

    Scopo del collettore di riscaldamento

    In ogni sistema di riscaldamento, si deve osservare una regola importante: il diametro del tubo di scarico della caldaia deve corrispondere o essere leggermente inferiore al diametro totale di tutti i circuiti collegati a questa caldaia. La mancata osservanza di questa regola comporta una distribuzione non uniforme del liquido di raffreddamento.

    Ad esempio, considera un sistema a cui sono collegati tre circuiti separati:

    • Riscaldamento del radiatore;
    • Pavimento caldo;
    • La caldaia del riscaldamento indiretto fornisce l'acqua calda.

    I diametri dei tubi all'uscita della caldaia e all'ingresso di ciascuno di questi consumatori possono coincidere, solo il valore totale di questi ultimi sarà maggiore di un ordine di grandezza. Di conseguenza, si verifica un fenomeno molto semplice: la caldaia, anche se funziona a pieno regime, semplicemente non è in grado di assicurare contemporaneamente il funzionamento di tutti i circuiti ad essa collegati. Per questo motivo, c'è una diminuzione della temperatura nella casa.

    Certo, puoi provare a utilizzare tutti i circuiti a turno, in modo che non caricino la caldaia contemporaneamente. In teoria, tali misure sembrano possibili, ma in pratica si rivelano non più di mezze misure - dopo tutto, la costante "giocoleria" con contorni non può essere definita un attributo di vita confortevole in una casa.

    Per eliminare tali problemi, è necessario installare un collettore di distribuzione nel sistema. Solitamente per la produzione di tali collettori vengono utilizzati tubi in acciaio inossidabile, ma è possibile utilizzare altre opzioni: ad esempio, i collettori in polipropilene vengono spesso trovati per il riscaldamento.

    Il design stesso è un dispositivo con un set di ugelli per l'ingresso e l'uscita del refrigerante, nonché la sua separazione lungo circuiti separati. La regolazione di tutti i parametri di funzionamento viene eseguita mediante valvole di intercettazione, che completano qualsiasi collettore.

    La funzione principale del collettore di distribuzione è visualizzata nel suo nome: distribuisce il refrigerante ai singoli circuiti e l'intensità del suo flusso può essere regolata su ciascun tubo. Il risultato sono diversi circuiti completamente indipendenti, ognuno dei quali funziona nella sua modalità di temperatura.

    Naturalmente, c'è sempre l'opportunità di semplificare il tuo lavoro e ottenere un collezionista pronto, ma questa soluzione ha degli svantaggi. Pertanto, la produzione di collettori di riscaldamento nell'impianto non può semplicemente tenere conto delle caratteristiche di ciascun sistema di riscaldamento, quindi è necessario compensare le caratteristiche del collettore con elementi aggiuntivi - e questi sono costi non necessari. I dispositivi fatti da sé possono perdere la fabbrica in universalità, ma sono molto più adatti per organizzare i singoli progetti.

    Dispositivo di raccolta

    Sia il metallo di fabbrica, sia un collettore autoprodotto di polipropilene comprendono due parti:

    1. Il primo elemento prevede il collegamento del tubo di alimentazione in uscita dalla caldaia con i tubi di alimentazione dei circuiti di riscaldamento, ad es. Questa parte del collettore distribuisce il refrigerante riscaldato. Questo elemento del raccoglitore è anche importante per la possibilità di rendere i contorni indipendenti, il che semplifica la loro prevenzione e riparazione. Se esiste un collettore per la riparazione di uno dei circuiti, è sufficiente spegnere la valvola corrispondente ad esso, che interrompe il flusso di refrigerante in questa tubazione.
    2. Nella seconda parte del collettore, la pressione è controllata in ciascun circuito, determinando così l'intensità della circolazione del liquido di raffreddamento. Dalla corretta impostazione del movimento dell'acqua calda nelle autostrade dipende direttamente l'efficienza di tutti gli impianti di riscaldamento.

    Spesso gli artigiani inesperti costruiscono nel sistema una serie di elementi aggiuntivi, supponendo che questi dispositivi saranno in grado di ottimizzare l'operazione di riscaldamento. Nella maggior parte dei casi, questa soluzione è inutile, perché la mancanza di comprensione del motivo della diminuzione dell'efficienza del riscaldamento non consente un intervento competente nell'operazione di riscaldamento. Un collettore in polipropilene assemblato a mano è spesso il più necessario, la soluzione ottimale al problema del ridotto trasferimento di calore dal riscaldamento.

    Progettare un collezionista fatto in casa

    Il primo passo nella creazione di una varietà di distribuzione fatta in casa è il suo design. Un progetto ben progettato semplifica notevolmente il lavoro e consente di creare un collettore saldato di alta qualità per il riscaldamento, che è perfettamente adatto per condizioni operative specifiche.

    Prima di raccogliere il collettore di riscaldamento, è necessario valutare un certo numero di parametri della rete di riscaldamento dell'edificio:

    • Il numero di circuiti di riscaldamento a cui deve essere fornito il liquido di raffreddamento;
    • Numero e parametri delle apparecchiature di riscaldamento (potenza, temperatura di riscaldamento, pressione, ecc.);
    • La necessità e la possibilità di integrare ulteriormente elementi aggiuntivi nel sistema di riscaldamento;
    • Il numero di elementi aggiuntivi del sistema (pompe, valvole, valvole, ecc.).

    Successivamente, è necessario considerare attentamente le caratteristiche di collegamento di diversi circuiti al collettore di distribuzione:

    • Le caldaie per il riscaldamento elettrico ea gas possono essere fornite al collettore dall'alto o dal basso;
    • Se è presente una pompa di circolazione nel circuito dell'impianto di riscaldamento, le caldaie possono essere collegate solo dall'estremità del collettore;
    • Caldaie a calce indirette e caldaie a combustibile solido nel collettore possono essere eseguite solo dal lato anteriore;
    • L'alimentazione di ciascun circuito di riscaldamento è collegata al collettore dall'alto o dal basso.

    Per vedere in modo accurato e chiaro come assemblare correttamente un collettore di riscaldamento, vale la pena ritrarre il suo progetto su carta o stamparlo se lo schema è stato creato su un computer. La presenza di un'immagine chiara rispetto alla scala e il numero necessario di elementi consente di verificare quando si lavora per evitare errori di installazione.

    Sul diagramma, è necessario dimensionare le dimensioni di ciascuna parte del collettore Ad esempio, la distanza tra le connessioni di alimentazione e di ritorno dovrebbe essere di circa 10-20 cm - le deviazioni verso l'alto o verso il basso complicheranno la manutenzione del dispositivo. Una distanza simile dovrebbe essere tra le parti di alimentazione e di ritorno del collettore.

    La qualità principale del raccoglitore è la funzionalità, ma non ha bisogno di dimenticare il fatto che il dispositivo deve essere sufficientemente compatto e dall'aspetto dignitoso. Ecco perché, se esiste un'opportunità per rendere il dispositivo più preciso, vale la pena fare uno sforzo.

    Costruisci il pettine fai da te

    La tecnologia di assemblaggio del collettore comprende i seguenti passaggi:

    • In conformità con le dimensioni specificate nel progetto, viene richiesta la quantità richiesta di materiali;
    • I tubi sono collegati tra loro come indicato nel progetto;
    • Tutti i tubi devono essere collegati tra loro usando uno strumento adatto;
    • I giunti dei tubi devono essere accuratamente puliti e trattati con sigillante;
    • Un collettore assemblato a mano, è necessario verificare la presenza di perdite, chiudere tutti i tubi tranne uno e garantire l'approvvigionamento idrico ad esso - l'assenza di perdite nei tubi chiusi indica che il dispositivo è assemblato correttamente;
    • Il collettore di distribuzione finito è verniciato e asciugato;
    • Dopo che la vernice si è indurita, il dispositivo può essere installato nel luogo scelto.

    conclusione

    Il collettore di distribuzione pettine per il riscaldamento delle proprie mani creato senza problemi. Per eseguire questo lavoro, è sufficiente preparare in modo appropriato, realizzare un progetto del dispositivo in anticipo e quindi eseguire con cura e attenzione tutte le fasi di assemblaggio necessarie. Il collettore correttamente assemblato eseguirà tutte le funzioni assegnate ad esso.

    Collettore di riscaldamento distribuito fai-da-te: schemi e caratteristiche di montaggio

    Il compito determinante nella progettazione di un sistema di riscaldamento autonomo è la distribuzione uniforme del vettore di calore. Il complesso delle misure di ingegneria del calore per l'organizzazione di una linea di riscaldamento non solo produttiva, ma anche affidabile, comprende la disposizione di tale unità di controllo e regolazione.

    Se lo si desidera, e osservando le sfumature, è possibile assemblare un collettore di distribuzione del riscaldamento con le proprie mani, o semplicemente pagare l'opzione finita.

    Il ruolo del collezionista nel riscaldamento

    Quando si sistema l'unità di pressione dell'acqua, è necessario seguire la regola: la somma totale dei diametri di tutti i rami non deve essere maggiore del diametro della linea di alimentazione.

    Applicare questa legge al sistema di riscaldamento, ma avrà il seguente aspetto: il raccordo di uscita della caldaia con un diametro di 1 pollice è consentito per l'uso in un sistema a doppio circuito con tubi con un diametro di ½ pollice.

    Per la casa, con una piccola capacità cubica riscaldata esclusivamente da radiatori, questo tipo di sistema è considerato produttivo.

    In pratica, il cottage privato è dotato di uno schema di riscaldamento più moderno, in cui sono previsti circuiti aggiuntivi:

    • sistema di riscaldamento a pavimento;
    • riscaldamento di più piani;
    • locali tecnici, ecc.

    Quando si collega un ramo, il livello di pressione di esercizio nei circuiti diventa insufficiente per il riscaldamento di alta qualità di tutti i radiatori, rispettivamente, e la modalità atmosfera confortevole verrà interrotta.

    In questo caso, per una linea di riscaldamento estesa dotare il nodo di bilanciamento con un collettore di distribuzione. Usando questo metodo, è possibile compensare il raffreddamento del refrigerante riscaldato, che è tipico dei circuiti tradizionali a uno e due tubi.

    Per mezzo di attrezzature e valvole, gli indicatori necessari della temperatura del liquido di raffreddamento per ciascuna delle linee sono regolati.

    Principali caratteristiche del sistema di raccolta

    La principale differenza tra il collettore e i metodi lineari standard di ridistribuzione dei supporti termici è la divisione dei flussi in più canali indipendenti. È possibile utilizzare varie modifiche delle unità del collettore, che variano in base all'equipaggiamento e alla gamma di dimensioni.

    Il design del collettore saldato è abbastanza semplice. Al pettine, che è un tubo rotondo o quadrato, collegare il numero richiesto di ugelli, che a loro volta sono collegati alle singole linee del circuito di riscaldamento. Il sistema di raccolta stesso è interfacciato con la conduttura principale.

    Inoltre installato e valvole, attraverso il quale la regolazione del volume e della temperatura del fluido riscaldato in ciascuno dei circuiti.

    Gli aspetti positivi del funzionamento del sistema di riscaldamento, che si basa sul collettore di distribuzione, sono i seguenti:

    1. La distribuzione centralizzata del circuito idraulico e le letture della temperatura si verificano in modo uniforme. Il modello più semplice di un pettine ad anello di tipo a due o quattro contorni può bilanciare efficacemente gli indicatori.
    2. Regolazione delle modalità di funzionamento della conduttura di riscaldamento. Il processo è riprodotto grazie alla presenza di meccanismi speciali: contatori, misuratori di portata, sottomoduli, valvole di intercettazione e controllo e termostati. Tuttavia, la loro installazione richiede calcoli appropriati.
    3. Convenienza del servizio. La necessità di misure preventive o di riparazione non richiede la chiusura dell'intera rete di riscaldamento. Grazie ai raccordi scorrevoli montati su ogni singolo circuito, è possibile bloccare facilmente il flusso di refrigerante nell'area desiderata.

    Tuttavia, ci sono degli svantaggi in un tale sistema. In primo luogo - aumento del consumo di tubi. Le perdite idrauliche vengono compensate installando una pompa di circolazione. È necessario installarlo su tutti i gruppi di collettori. Inoltre, questa soluzione è pertinente esclusivamente nei sistemi di riscaldamento di tipo chiuso.

    Modifiche dei nodi di raccolta

    Prima di iniziare a raccogliere il nodo del raccoglitore, è necessario determinarne il carico funzionale. L'attrezzatura può essere montata in diverse sezioni della linea di calore. Sulla base di ciò, vengono selezionati l'equipaggiamento necessario, le dimensioni e il livello di automazione del ciclo operativo.

    Infatti, per il pieno funzionamento di tale nodo sono necessari due dispositivi. Con l'aiuto di un pettine, il trasportatore di calore viene distribuito lungo i contorni del trasportatore di calore dalla tubazione di alimentazione centrale. Il canale del collettore inverso è rappresentato dal meccanismo di raccolta e dal punto di partenza del liquido raffreddato nella caldaia.

    L'installazione di un gruppo di distribuzione fatto in casa può essere necessaria quando si organizza il riscaldamento a pavimento o per la preparazione di un riscaldamento standard con radiatori.

    Le caratteristiche distintive di entrambe le opzioni sono le loro dimensioni e componenti:

    1. Locale caldaia Il gruppo collettore saldato è realizzato con tubi con diametro fino a 100 mm. Sul flusso sono installate una pompa di circolazione e valvole di intercettazione. L'anello di inversione è dotato di valvole a sfera di intercettazione.
    2. Il pavimento caldo del sistema. Una configurazione simile è presente in questo nodo podmesa. Con il suo aiuto, è possibile risparmiare in modo significativo sul consumo di supporti termici, soprattutto se sono installati misuratori di portata aggiuntivi.

    Ciascuna di queste soluzioni fornisce uno schema di installazione individuale. L'installazione corretta di tutti gli elementi può essere eseguita solo dopo dettagliati calcoli errati di tutti i parametri del punto operativo.

    Ci sono anche differenze nel numero richiesto di pompe di circolazione. Nel locale caldaia, ogni linea è dotata di questo dispositivo. Per i pavimenti riscaldati, viene fornita una sola installazione.

    Progettazione del sito di distribuzione

    Semplicemente non esiste un design universale per un progetto di riscaldamento di tipo radiale. Ogni caso è individuale, quindi l'unità viene completata con i dispositivi necessari in modo privato. Tuttavia, vale la pena leggere le raccomandazioni e le regole generalizzate.

    Regole per l'installazione del pettine

    L'installazione del raccoglitore non è possibile nell'appartamento. Tuttavia, vi è un'eccezione alla regola: in alcune case, quando si organizzano tutte le comunicazioni, vengono installate valvole aggiuntive, attraverso le quali sono collegati i circuiti di riscaldamento. Un tale dispositivo consente un singolo collettore di cablaggio.

    La disposizione schematica del riscaldamento dovrebbe essere progettata in modo tale che la posizione della gru Mayevsky fosse sul pettine. Questa opzione è considerata ottimale, perché con il tempo, sarà necessario rilasciare aria accumulata dai circuiti.

    Caratteristiche del gruppo di travi

    Il gruppo di routing radiale ha molte caratteristiche, ma alcune sono anche peculiari per il riscaldamento di un'altra modifica:

    1. Il circuito deve includere un serbatoio di compensazione con un volume superiore al 10% del volume totale di materiale termico.
    2. La posizione ottimale del vaso di espansione si trova sul tubo di ritorno davanti alla pompa di circolazione, poiché esiste un regime di temperatura inferiore.
    3. Se si utilizza la distribuzione termoidraulica, lo schema è progettato in modo che il serbatoio sia posizionato davanti alla pompa principale, responsabile del movimento forzato dell'acqua nelle tubazioni della caldaia.
    4. L'installazione della pompa di circolazione viene eseguita in una posizione rigorosamente orizzontale. Se non si aderisce a questa regola alla prima camera di equilibrio, il dispositivo perderà il suo raffreddamento e il suo lubrificante.

    Il gruppo di distribuzione può essere assemblato in vari materiali: polipropilene o metallo. La selezione si basa sulle competenze e sulla disponibilità di strumenti per il collegamento delle parti.

    Inoltre considerato importante è il processo di selezione dei tubi per l'installazione di un gruppo di distribuzione. I fattori principali che vengono presi in considerazione quando si scelgono gli elementi del profilo:

    1. Acquisizione di tubi solo come elemento solido - in bobine. A causa di ciò, non vengono effettuati collegamenti al cablaggio montato sotto il massetto in calcestruzzo.
    2. La resistenza alla temperatura e il grado di resistenza alla trazione dovrebbero essere determinati individualmente, in base ai dati tecnici dell'impianto di riscaldamento.

    A causa della prevedibilità delle prestazioni del riscaldamento autonomo, è possibile utilizzare tubi in polipropilene. Non hanno composti indesiderati e sono venduti in linee continue di 200 m.

    Il materiale è resistente al calore e può resistere fino a 95 ° C con un livello di pressione consentito di 10 kg / 1 cm 2.

    Per edifici a più piani, è preferibile scegliere un tubo corrugato in acciaio inossidabile. Questo materiale mostra eccellenti capacità tecniche per far fronte a un tale carico:

    • refrigerante riscaldato a 100 ° C, che è più che sufficiente per il circuito di riscaldamento;
    • pressione fino a 15 atm;
    • pressione fino alla distruzione fino a 210 kg / 1 cm 2.

    I raccordi per polipropilene possono essere di plastica o fatti di ottone. Il capezzolo è dotato di un anello di ritenuta, che è fissato sulla tubazione.

    Una caratteristica importante dei tubi in polipropilene è considerata la memoria per il trattamento meccanico a seguito della quale si verifica la deformazione plastica della sostanza.

    Ad esempio, quando si estendono i tubi con un dispositivo di estensione e si installa un raccordo nel connettore, dopo un certo periodo di tempo il tubo tornerà allo stato precedente e crimpare la parte. Il contatto può essere fissato con un anello di sicurezza.

    Calcolo del collettore di riscaldamento

    Inizialmente, per la produzione del pettine termoidraulico dovrai calcolare i suoi parametri principali: la lunghezza, il diametro della sezione dell'ugello e il numero di rami della linea di calore. È possibile calcolare queste caratteristiche da soli o utilizzare un software speciale.

    Design della bilancia idraulica - la condizione principale che richiede conformità. Applicando la regola dei tre diametri per il separatore idraulico, è necessario eseguire la seguente azione - per riassumere il diametro della sezione trasversale dei circuiti collegati.

    Di conseguenza, otteniamo una quantità pari al diametro del tubo principale che si collega alla linea di flusso. L'applicazione di questo principio riduce la probabilità di uno squilibrio dell'intero sistema di riscaldamento.

    Come posto sotto l'unità di distribuzione usando un armadietto o un armadietto speciale. Quando si sistema il sistema, è necessario rispettare la distanza minima consentita tra le due linee di conduzione termica dell'ingresso e dell'uscita - 6 diametri.

    Altrettanto rilevante è la questione della corretta selezione delle prestazioni della pompa di circolazione. Per fare ciò, è necessario calcolare il tasso specifico di consumo di acqua del sistema e, a partire dai risultati, effettuare una scelta di una pompa. Se lo schema è complicato da più stampi, il rendering viene eseguito per ogni singolo circuito e in generale per l'intero sistema.

    L'autoassemblaggio dell'attrezzatura può essere effettuato per mezzo di un tubo con qualsiasi tipo di sezione. Questo aspetto non influisce sul funzionamento del dispositivo e non aumenta le perdite locali. A causa della pompa di circolazione, saranno compensati.

    Regole per la selezione dei componenti

    Dopo aver completato tutti i calcoli, il passaggio successivo sarà la selezione del set di meccanismi necessario. Il set più semplice è costituito da valvole. Tuttavia, con un tale dispositivo è difficile regolare la potenza delle singole linee di riscaldamento.

    Per risolvere questo problema, una cassetta della gru è installata sul pettine di alimentazione, attraverso il quale è possibile una regolazione uniforme. I misuratori di rotazione sono montati sul collettore di ritorno.

    Per i pavimenti con acqua calda, la configurazione sarà diversa. Per l'assemblaggio saranno necessari i seguenti elementi:

    1. Valvola di intercettazione. L'installazione viene effettuata sui tubi di collegamento. Con l'aiuto di queste valvole viene eseguito il completo o parziale arresto del flusso di refrigerante. Si consiglia di utilizzare la modifica automatica.
    2. flussimetri ad area variabile. Tali elementi sono montati sul raccoglitore inverso. Eseguono una funzione simile all'elemento precedente, solo nella pipeline di ritorno.
    3. Nodo Podmesa. Miscelando il flusso di acqua calda e fredda è ottimizzato per un dato modo operativo di riscaldamento.

    Il kit collettore è necessariamente dotato di un gruppo di sicurezza guidato da un manometro, una valvola dell'aria, un termostato e una pompa di circolazione. Può essere integrato da servoazionamenti, il cui controllo viene riprodotto attraverso l'unità di controllo. Pertanto, il funzionamento del sistema può essere automatizzato.

    Sottigliezze di auto-assemblaggio

    Prima di produrre il collettore, è necessario elaborare un diagramma con la posizione di tutti gli elementi dell'assieme. Come materiale di produzione è meglio scegliere tubi di acciaio con un tipo di sezione quadrata. Questo tipo è semplice nell'elaborazione, il che riduce significativamente i costi di manodopera per l'installazione di ugelli.

    Il processo passo-passo per la produzione di una struttura di assemblaggio di unità di distribuzione è il seguente:

    1. La disposizione e il taglio del corpo principale. Secondo lo schema di progettazione, è necessario eseguire una marcatura del tubo del profilo. Usando un tagliafiamme, i fori sono fatti nelle zone contrassegnate.
    2. Preparazione di composti Sui tubi per mezzo di un dado viene tagliato il filo.
    3. Completamento con. Successivamente, sezioni di tubo preparate saldate al corpo. La loro fissazione deve essere eseguita mediante saldatura a punti. Quindi, durante la saldatura principale, i pezzi vengono saldati ai bordi.
    4. Elementi di fissaggio. Le staffe per il fissaggio sono saldate al blocco.
    5. Pulizia e rivestimento di finitura. Dopo lo strippaggio, lo scafo è trattato con vernice termoresistente per prodotti metallici. La verniciatura del contorno di alimentazione e di ritorno viene eseguita in due colori diversi per una facile definizione.

    Se per la produzione di tubi in polipropilene vengono utilizzati, vale la pena prestare attenzione all'esistenza in essi dello strato di rinforzo. In sua assenza, la struttura in plastica può essere soggetta a deformazione a causa delle condizioni di temperatura presenti.

    Per coloro che non dispongono di strumenti speciali disponibili, è possibile assemblare un pettine da singoli elementi prefabbricati. È meglio scegliere i componenti di una società.

    Installazione del pettine nell'impianto di riscaldamento

    Il compito principale è controllare il collettore di distribuzione per connessioni strette. L'installazione è implementata secondo lo schema di progettazione. A seconda del materiale utilizzato per la fabbricazione dell'unità principale, determina le condizioni di connessione.

    La scelta della tecnologia di connessione dipende interamente dalla modifica del dispositivo utilizzato.

    Oltre al livello di esposizione, l'installazione deve rispettare le seguenti regole:

    • le caldaie elettriche e a gas sono collegate agli ugelli superiori o inferiori;
    • una pompa di circolazione è montata all'estremità della struttura;
    • la connessione dei circuiti può essere effettuata nella parte superiore o inferiore del pettine;
    • i dispositivi di riscaldamento indiretto e le caldaie funzionanti con combustibili solidi devono essere collegati al gruppo di distribuzione sul lato;
    • L'intera unità di separazione idraulica per il riscaldamento a pavimento dell'impianto è collocata in una scatola protettiva, riducendo il rischio di danni ai componenti del collettore.

    Nella fase finale, è necessario effettuare un avvio di controllo del riscaldamento per la rilevazione tempestiva di carenze nascoste o evidenti della struttura realizzata.

    Video utile sull'argomento

    Processo tecnico dettagliato di raccolta del gruppo di collezionisti:

    I pettini preconfezionati per la sistemazione del riscaldamento a pavimento, che non sono sempre dotati della funzionalità necessaria, a causa del loro alto costo, sono inaccessibili alle masse di utenti. Vediamo come costruire una versione economica del design con le proprie mani:

    L'implementazione del gruppo di distribuzione può essere eseguita utilizzando tubi in polipropilene. Come fare questo può essere trovato nel video:

    La corretta selezione di tutti i componenti e l'installazione del gruppo collettore rappresentano la chiave per il funzionamento efficiente e affidabile della rete di riscaldamento. A causa del numero minimo di connessioni, la possibilità di perdite è ridotta al minimo. Il comfort speciale offre la possibilità di controllare e regolare ciascun circuito di riscaldamento.

    Top