Categoria

News Della Settimana

1 Caldaie
Pressione durante il test di pressione del sistema di riscaldamento
2 Caminetti
Dispositivo dettagliato e schema di posa di una stufa russa con un fornello e una stufa
3 Caldaie
Forni Buleryan con un circuito d'acqua
4 Carburante
Locale caldaia Doppio circuito (con acqua calda)
Principale / Carburante

Il dispositivo e il principio di funzionamento dei radiatori bimetallici


Il calore in casa durante il periodo freddo dipende in gran parte dall'attrezzatura di riscaldamento opportunamente selezionata. Per un buon funzionamento del sistema di riscaldamento, è necessario pensare e calcolare tutto con molta attenzione. Oggi imparerai come scegliere i radiatori bimetallici giusti per il tuo appartamento e casa privata.

È necessario tenere conto di tali sfumature come la costruzione dell'edificio, le caratteristiche climatiche della regione. Insieme ai sistemi di riscaldamento offerti sul mercato moderno, i radiatori bimetallici di riscaldamento meritano un'attenzione particolare.

Caratteristiche distintive

La caratteristica principale dei radiatori bimetallici è il loro design. Combina l'uso di due metalli: rame e alluminio.

L'uso di questi materiali fornisce:

  • resistenza alla composizione dell'acqua;
  • non soggetto a cadute di pressione e capace di resistere ad alta pressione in riscaldamento (40 atm);
  • collegamento conveniente con tubazioni standard.

Anche nel sistema bimetallico di radiatori comprende tubi in acciaio e piastre in alluminio. Grazie a questa combinazione, la perdita di calore della stanza è minima e l'emissione di calore aumenta in modo significativo.

Specifiche tecniche

Nelle caratteristiche tecniche dei radiatori, prima di tutto vorrei sottolineare la durata delle batterie bimetalliche per il riscaldamento, la cui durata è compresa tra 20 e 25 anni. La superficie di un radiatore bimetallico ha un rivestimento ad alta resistenza, grazie al quale mantengono il loro aspetto originale per tutto il periodo del loro funzionamento. Inoltre, non devono dipingere. Tali radiatori per il sistema di riscaldamento non sono praticamente intasati a causa della superficie d'acciaio relativamente liscia. Grazie a questi vantaggi dei radiatori, possono essere utilizzati per qualsiasi sistema di riscaldamento senza temere la composizione chimica dell'acqua e la sua purezza.

È molto facile installare i radiatori con le proprie mani e durante il funzionamento, non si notano difficoltà. Quando si riparano possono essere facilmente smontati e, se necessario, arretrati.

Le aziende di batterie bimetalliche rappresentano una vasta gamma di sistemi di riscaldamento di nuova generazione. Il design bello e moderno degli impianti consente di applicarli in qualsiasi stanza

I radiatori bimetallici presentano elevate caratteristiche tecniche e costi relativamente ragionevoli.

Dispositivo e principio di funzionamento

Radiatori bimetallici da tubo in acciaio e corpo in alluminio. L'acciaio funge da protezione contro la corrosione e l'alluminio contribuisce al rapido riscaldamento della stanza. È questa combinazione di metalli che consente di utilizzare i moderni modelli di radiatori per un tempo molto lungo.

Radiatore bimetallico

Grazie al tubo di acciaio attraverso il quale scorre il refrigerante caldo, le perdite di carico non sono pericolose. E il composto acciaio-acciaio può sopportare la pressione di alte prestazioni. Il rame utilizzato in tali prodotti aumenta anche la resistenza del sistema di riscaldamento agli effetti elettrochimici.

L'alluminio è un buon conduttore di calore, quindi è utilizzato per la produzione di radiatori. La superficie in alluminio di un radiatore bimetallico è in grado di riscaldarsi in un breve periodo di tempo e anche di raffreddarsi rapidamente se necessario, grazie al quale è possibile regolare la temperatura desiderata nella stanza.

Radiatore bimetallico

L'elevato trasferimento di calore dell'alluminio consente l'utilizzo di una quantità minima di refrigerante caldo e, pertanto, diventa possibile produrre radiatori di piccole dimensioni. Le batterie bimetalliche possono essere installate in nicchie o utilizzate per riscaldare una stanza (piccola).

Tipi di radiatori bimetallici

Le batterie bimetalliche sono rappresentate da tre tipi. Questo è:

  • a due canali con collettore in alluminio;
  • canale singolo con collettore in alluminio;
  • canale singolo con collettore in acciaio.

Il design del dispositivo radiatore a due canali comprende due tubi collegati al collettore. Ciò consente di aumentare il trasferimento di calore della metà, ma allo stesso tempo aumenta anche il peso del prodotto. Lo svantaggio di un radiatore bimetallico è il rischio di corrosione nelle zone di contatto dell'acciaio con l'alluminio.

Radiatore bimetallico a due canali

Le batterie il cui telaio è in acciaio sono meno suscettibili alla corrosione a causa della mancanza di contatto dell'acqua calda con l'alluminio. I prodotti con canali rinforzati con acciaio hanno una più forte fissazione di inserti in acciaio. Ciò garantisce la sicurezza, con tutti i tipi di problemi di emergenza (blocco del collettore, ecc.). Il loro costo è molto più alto rispetto ai radiatori del primo tipo.

Il rame, che fa parte della struttura, offre un buon trasferimento di calore e protezione dalla corrosione. Tutto ciò causa una così lunga vita di servizio.

Le principali caratteristiche dei radiatori in rame-alluminio sono il trasferimento di calore, che mostra il calore emesso dalle batterie, la pressione di esercizio (entro 35 atmosfere), la distanza tra i collettori (inter-assiale), la temperatura (massimo 90 gradi).

Insieme a tutte le qualità positive elencate che i sistemi di riscaldamento bimetallici possiedono, vale la pena notare il loro aspetto, che indubbiamente avvantaggia di fronte a quelli in ghisa.

Il loro basso costo, la lunga durata e l'eccellente qualità sono la soluzione più appropriata nella scelta delle apparecchiature di riscaldamento.

Installazione dell'attrezzatura

L'installazione di batterie bimetalliche include:

  1. Flushing communications.
  2. Il montaggio e l'installazione vengono eseguiti secondo le istruzioni solo da persone appositamente addestrate e in possesso dell'autorizzazione o del certificato appropriati.
  3. Installazione della valvola manuale o automatica.
  4. Installare speciali filtri riscaldanti su ciascuna valvola per evitare la contaminazione del sistema.
  5. Posizionamento di supporti speciali per i disegni.
  6. Collegamento della batteria al sistema di alimentazione della comunicazione.

Prima di scegliere una batteria bimetallica, è necessario determinare il numero di sezioni. Se questa è una normale casa residenziale, questa quantità dipenderà solo dall'area della stanza riscaldata. Nel caso di un cottage in campagna, sarà anche necessario tenere conto della conducibilità termica del tetto e del pavimento.

Come installare correttamente un radiatore bimetallico - Istruzioni per l'installazione

Ogni abitazione ha bisogno di riscaldamento. Inoltre, le apparecchiature di riscaldamento devono essere di alta qualità. Dopo tutto, quasi mezzo anno di freddo l'impianto di riscaldamento dovrebbe funzionare correttamente. Quando si pianifica un sistema di riscaldamento, molti si chiedono se i radiatori in acciaio o bimetallici siano migliori e, confrontando le caratteristiche di entrambi i tipi, scelgono ancora il bimetallo. Dopotutto, grazie alle elevate prestazioni di trasferimento del calore e all'aspetto pulito, queste batterie sono pratiche, resistenti e consentono di creare comfort nell'appartamento e riempire la stanza di calore.

Inoltre, puoi installarli da soli. Non richiede molti danni, viene eseguito in modo semplice e accurato. La cosa principale è conoscere le regole di base ed effettuare il calcolo corretto dei parametri del dispositivo. Se non sai come installare correttamente un radiatore bimetallico, questo articolo è per te. Prenderemo in considerazione il dispositivo dei radiatori, le caratteristiche di installazione e descriveremo anche brevemente alcuni dei modelli più popolari per l'equipaggiamento dell'impianto di riscaldamento.

Dispositivo a batteria bimetallico

Va notato che il radiatore bimetallico del dispositivo è abbastanza semplice. Il design è composto dai radiatori stessi e dai tubi di acciaio adiacenti. I giunti vengono elaborati mediante saldatura a punti.

Il radiatore è un tubo di metallo. Dentro c'è il ferro. Questo è un materiale ideale che si adatta perfettamente al complesso di riscaldamento del metallo. Perché tiene più efficace la pressione. Da sopra il tubo è ricoperto da uno strato di alluminio. Cosa migliora la conducibilità termica. E poiché la produzione della batteria utilizza due metalli, si chiama bimetallico. I radiatori bimetallici diventano più resistenti, hanno prestazioni elevate. Maggiori dettagli sulle caratteristiche tecniche dei radiatori bimetallici sono disponibili qui.

I radiatori bimetallici possono essere di due tipi:

  1. con canali rinforzati;
  2. basato su telaio in acciaio. Tali dispositivi sono meglio protetti. Dal momento che elimina il contatto dell'acqua con l'alluminio. Inoltre, non hanno paura della corrosione e sono molto più forti delle opzioni con canali rinforzati.

Si consiglia l'installazione di batterie bimetalliche negli appartamenti con un complesso di riscaldamento centrale dell'acqua basato su ferro e acciaio. Va notato che il costo dei radiatori bimetallici di riscaldamento è abbastanza accettabile e dipende dalle caratteristiche di potenza del modello e dalle dimensioni dell'apparecchiatura.

Come calcolare il numero di sezioni?

Per ottenere un calcolo accurato, è meglio, ovviamente, affidare questo lavoro a specialisti. Se decidi di installare da solo un radiatore bimetallico, devi conoscere le caratteristiche del conteggio.

Saranno necessari due indicatori: lo spazio abitativo e il livello di potenza del modello di batteria selezionato. I produttori indicano la potenza dei radiatori per riscaldamento bimetallico nel passaporto degli strumenti. La dimensione dell'area deve essere divisa per 10. È necessario calcolare 1 kW per 10 mq. Il numero risultante dovrebbe essere diviso per la potenza del dispositivo di riscaldamento bimetallico. Il numero risultante di divisione deve essere arrotondato ai numeri interi (su). Ciò consente di ottenere informazioni sul numero desiderato di sezioni.

Installazione delle batterie bimetalliche

È necessario installare il dispositivo di riscaldamento rigorosamente secondo le istruzioni fornite nel passaporto del dispositivo.

Descrive chiaramente la procedura per il collegamento dei radiatori bimetallici per un modello specifico. Va notato che l'installazione di tutti gli elementi del sistema viene eseguita in un imballaggio di plastica del radiatore. E non è possibile rimuovere questo imballaggio prima del completamento dell'intero processo di installazione.

Considerare come collegare un radiatore bimetallico in modo indipendente. Quando effettuano lavori di installazione è necessario considerare le seguenti sfumature:

  • è meglio posizionare la batteria al centro della finestra;
  • l'attrezzatura è installata solo in posizione orizzontale;
  • le parti di riscaldamento devono essere installate allo stesso livello all'interno dei locali;
  • dal muro alla batteria la distanza dovrebbe essere da 3 a 5 cm. La disposizione troppo ravvicinata del sistema di riscaldamento alla parete porterà al fatto che l'energia termica sarà distribuita in modo inefficiente;
  • è necessario mantenere una distanza di 8-12 cm dal davanzale della finestra Se lo spazio è troppo piccolo, il flusso di calore dalla batteria diminuirà;
  • la distanza tra il radiatore e il pavimento deve essere di 10 cm. Se si installa il dispositivo in basso, l'efficienza di scambio termico diminuirà. Inoltre, sarà scomodo pulire il pavimento sotto la batteria. Ma una sistemazione troppo alta dell'unità di riscaldamento farà sì che gli indicatori di temperatura nella parte inferiore e superiore della stanza siano molto diversi.

L'algoritmo per il montaggio di un radiatore bimetallico è il seguente:

  1. marcatura del luogo per l'installazione sulla parete delle staffe;
  2. staffe di fissaggio. Se il muro è in mattoni o cemento armato, le staffe sono fissate con tasselli e malta cementizia. Se si ha a che fare con un divisorio in cartongesso, il fissaggio viene effettuato mediante una chiusura a doppia faccia;
  3. la batteria è posizionata sulle staffe;
  4. il radiatore è collegato ai tubi;
  5. impostare la valvola o il rubinetto termostatico;
  6. Una valvola dell'aria è posta nella parte superiore della batteria.

Di seguito sono riportati alcuni consigli per l'autoinstallazione di un riscaldatore bimetallico:

  • Prima dell'installazione, interrompere il flusso del refrigerante nel sistema in uscita e in entrata. Non ci devono essere liquidi nella conduttura;
  • Prima dell'installazione, è necessario verificare la completezza della batteria. Il radiatore deve essere montato. Altrimenti, è necessario raccogliere l'unità secondo le istruzioni del produttore;
  • I materiali abrasivi sono proibiti durante il montaggio. Poiché il design della batteria deve essere sigillato. E gli abrasivi possono distruggere il materiale del dispositivo;
  • i radiatori bimetallici utilizzano sia la filettatura destrorsa sia quella mancina. Questo deve essere ricordato durante il fissaggio dei dispositivi di fissaggio;
  • Quando si collegano i sanitari, la giusta scelta del materiale gioca un ruolo importante. Di norma, utilizzare il lino con un sigillante resistente alle alte temperature. Vengono utilizzati filetti Tangit o FUM;
  • Prima di iniziare l'installazione, è necessario disporre di uno schema di connessione del radiatore ben pianificato. Qui si dovrebbe notare che lo schema di collegamento dei radiatori bimetallici di riscaldamento può essere inferiore, diagonale o laterale;
  • quando l'installazione è completata, il dispositivo è acceso: tutte le valvole dell'unità, che precedentemente bloccavano il percorso del liquido di raffreddamento, si aprono senza problemi. Se si aprono bruscamente le valvole, si può provocare l'intasamento della sezione del tubo interno o causare un colpo d'ariete. Dopo che le valvole sono aperte, l'aria in eccesso deve essere scaricata utilizzando la presa d'aria;
  • Non dovresti sovrapporre le batterie bimetalliche con gli schermi, installali nelle nicchie delle pareti. Questo porterà al fatto che il trasferimento di calore del dispositivo è bruscamente ridotto.

Quale radiatore è meglio installare?

Il mercato moderno offre una vasta selezione di radiatori bimetallici di marche diverse di diversi produttori. Ci sono opzioni nazionali e di importazione. Tra i modelli stranieri troviamo i radiatori bimetallici italiani o tedeschi.

Tra le popolari batterie di fabbricazione tedesca troviamo i radiatori Tenrad. Tutti i prodotti di questa azienda si distinguono per affidabilità e parametri ad alte prestazioni. Pinne a tre file, che offrono buone prestazioni di trasferimento del calore.

Tra i prodotti italiani, vale la pena considerare i radiatori bimetallici italiani del riscaldamento Global STYLE PLUS 500. Per collegare questa unità, viene utilizzato un circuito laterale. Il dispositivo è montato sulla parete. Grazie alle eccellenti caratteristiche tecniche e all'aspetto attraente, il radiatore bimetallico Global STYLE PLUS 500 è solo positivo sul radiatore bimetallico. Più spesso, gli utenti notano il lavoro efficace e la durata. La potenza termica è di 185 watt. E la temperatura del liquido di raffreddamento può raggiungere un livello massimo di 110 gradi. Radiatori per riscaldamento recensioni globali numerose.

È inoltre possibile selezionare radiatori italiani XTREME. Questo modello è nuovo. Al minimo costo, il dispositivo fornisce il massimo trasferimento di calore. L'Italia bimetallica produce tali radiatori per riscaldamento specificamente per l'installazione in sistemi di riscaldamento russi. Il modello è progettato per funzionare in condizioni difficili. Ad esempio, con bassa qualità dell'acqua, l'unità funziona alla grande con temperature e pressione elevate. Il radiatore bimetallico XTREME ha recensioni positive di utenti: buona dissipazione del calore, prezzo basso.

L'azienda italiana Radena è anche specializzata nella produzione di batterie bimetalliche. Per la produzione di usato solo acciaio ad alto tenore di carbonio. La pressione di esercizio è di 25 atmosfere. E la temperatura ambiente raggiunge i 100 gradi. Ci sono batterie con attacco laterale e inferiore standard. Su radiatori recensioni Radana positive. C'è durabilità, buon design, la possibilità di utilizzare in sistemi di riscaldamento monotubo e bicanale con posizionamento orizzontale e verticale di condotti termici.

Considera il modello di produzione nazionale. Ad esempio, radiatori di riscaldamento russo bimetallico Rifar Monolith. Sebbene il marchio Rifar sia apparso sul mercato abbastanza recentemente, i prodotti di questa azienda sono già riusciti a stampare i prodotti dei famosi produttori tedeschi e italiani. I radiatori Rifar sono utilizzati in edifici residenziali e uffici. Avere caratteristiche eccellenti Anche completamente conforme ai radiatori bimetallici GOST 31311 2005, TU.

Monolite Rifar disponibile in due dimensioni: 350 e 500 mm. I radiatori più comunemente usati con una distanza centrale di 500 mm. Mancano le giunzioni tra le sezioni. Pertanto, se si decide di installare una batteria di questo tipo, è necessario selezionare immediatamente la lunghezza desiderata.
Per i radiatori bimetallici Rifar Monolith 500 bimetallici, il prezzo è ottimamente combinato con funzionalità e qualità. L'installazione di tali batterie è rapida e semplice. Non richiede l'uso di adattatori.

Non molto tempo fa anche i radiatori Thermohit di fabbricazione russa erano in vendita. Questa attrezzatura appartiene alla classe economica. Non ha ancora ricevuto un'ampia distribuzione, quindi le recensioni di Thermohit sui radiatori per riscaldamento non sono troppo numerose. Le specifiche tecniche sono alte. Ma la stessa qualità è inferiore ai modelli più costosi.

Ci sono batterie di fabbricazione cinese nel mercato interno. Vale la pena notare i radiatori Oasis. I prodotti hanno certificazione internazionale, ha buone caratteristiche tecniche. I radiatori per riscaldamento bimetallico Le recensioni degli Oasis sono per lo più positive. Gli utenti distinguono tali vantaggi di queste unità come alti indicatori tecnici, una lunga garanzia di fabbrica e un prezzo ragionevole.

Radiatori bimetallici: caratteristiche di scelta e funzionamento

Ho notato che quando si installano i sistemi di riscaldamento, i radiatori bimetallici sono sempre più utilizzati. Mi piacerebbe sapere perché hanno avuto una tale diffusione, bene, e per lo più i loro punti di forza e di debolezza? Grazie in anticipo per la tua risposta.

La scelta dei dispositivi (radiatori, convettori, ecc.) Determina la correttezza del dispositivo e l'affidabilità del funzionamento dell'impianto di riscaldamento di un'abitazione o di locali amministrativi e uffici.

La scelta dei radiatori è rappresentata da numerosi tipi, marchi e produttori, ma oggi parleremo solo dei radiatori più popolari - bimetallici. Nella loro produzione, tutte le qualità positive sono state prese in considerazione e gli svantaggi di altri tipi di dispositivi di riscaldamento sono stati eliminati.

In termini semplici, un radiatore bimetallico è un elemento di trasferimento del calore dell'impianto di riscaldamento, che consiste in una parte interna in acciaio (lungo il quale si muove il refrigerante) e un telaio in alluminio (alette) che non entra in contatto con l'acqua e serve solo per un migliore recupero del calore.

Più raramente, invece di uno strato superiore in alluminio, possono essere utilizzate nervature di altri metalli. L'idea di base di utilizzare metalli diversi in un unico dispositivo sono le diverse proprietà fisiche e strutturali di questi materiali.

Dispositivo e principio di funzionamento di un radiatore bimetallico

Prima di leggere, ti consigliamo di guardare il video su quale radiatore scegliere:

In un radiatore bimetallico, il refrigerante viene avviato su una struttura più duratura, una tubazione interna in acciaio e per diversi motivi:

  • Le perdite di carico in acciaio nel sistema di riscaldamento non sono terribili;
  • I giunti di testa "acciaio-acciaio" sono molto meglio tollerare l'aumento della pressione rispetto ai composti di alluminio.

La rilevanza dell'ultimo postulato può essere vista nelle case con riscaldamento centralizzato, quando durante il periodo di riparazione vengono testate la densità e la tenuta di tutte le parti del sistema (test idraulici). Ciò viene fatto aumentando la pressione nel sistema di riscaldamento a 1,25 dai parametri operativi. Ciò comporta un carico piuttosto gravoso sui giunti delle tubazioni, a causa della quale il radiatore in alluminio e le sue articolazioni possono perdere.

Inoltre, l'acciaio ha effetti elettrochimici migliori, grazie ai quali la superficie interna dei dispositivi in ​​alluminio si corrode rapidamente e falliscono.

La distruzione del metallo dovuta a fattori elettrochimici è ancora più evidente quando si utilizzano elementi in rame nel sistema (ad esempio un dispositivo di scambio di calore di un'unità di caldaia). A causa di ciò, l'installazione di dispositivi bimetallici sarà utile e con qualsiasi configurazione del sistema di riscaldamento.

Per quanto riguarda l'attrezzatura in alluminio di tali radiatori, questo materiale è più caldo-inerte. Questa è la sua caratteristica positiva e, in qualche modo, uno svantaggio.

Le superfici in alluminio reagiscono molto rapidamente ai cambiamenti di temperatura. Il vantaggio qui è che tale inerzia consente una rapida regolazione dei parametri di temperatura nella stanza. Ciò è conveniente con una significativa automazione del sistema di riscaldamento (installazione del controllo della temperatura in base a parametri ambientali, ecc.).

L'alluminio è uno dei metalli più efficienti per il trasferimento di calore, quindi il suo uso per le pinne è più giustificato.

Il trasferimento di calore elevato è anche conveniente perché richiede una quantità minore di refrigerante con un flusso di calore equivalente rispetto ai radiatori in ghisa, ad esempio. Ciò consente di eseguire le dimensioni e la configurazione del dispositivo con un corpo in alluminio elegantemente e non ingombrante. Tali radiatori sono ben inseriti in nicchie e sono convenienti per il riscaldamento di piccole stanze. Il volume d'acqua in un compartimento (sezione) di un radiatore bimetallico è solitamente fino a 150 ml.

Lo svantaggio principale nel riscaldamento e raffreddamento rapidi delle alette in alluminio è il carico sull'automazione (meccanismo di avviamento della caldaia, dispositivi automatici e meccanismi del sistema di alimentazione del calore, ecc.). Con un'accresciuta frequenza on-off, l'usura dei componenti di automazione (relè, meccanismi di accensione del gas, ecc.) Aumenta.

Pinne del radiatore

Di grande importanza per un efficiente trasferimento di calore dalla parte di riscaldamento del radiatore alla stanza è la configurazione delle nervature del prodotto bimetallico. Il trasferimento di calore viene effettuato con l'aiuto di più masse d'aria raffreddate della stanza, passando attraverso le alette.

Sperimentalmente e mediante calcoli, i produttori sono stati in grado di ottenere il costrutto più conveniente per un passaggio d'aria ottimale. Qui un ruolo importante è giocato dalla cattura del freddo (in basso) e dalla distribuzione di aria calda dopo il passaggio intorno alle superfici riscaldate. Con il percorso più lungo attraverso il radiatore (e questa è la principale difficoltà nel calcolare e selezionare la configurazione della pinna del radiatore), l'efficienza della distribuzione del calore nell'ambiente aumenta di parecchie volte.

I vantaggi dei radiatori bimetallici

Quando si lava il sistema prima del funzionamento autunnale-invernale, i radiatori bimetallici parlano di sé come più convenienti dei radiatori monocomponenti. Gli elementi interni in acciaio del dispositivo reagiscono in modo molto più affidabile al risciacquo prima della stagione di riscaldamento.

La bassa rugosità della superficie d'acciaio impedisce la formazione di depositi su di essa e viene pulita meglio. Questo amplia notevolmente il servizio dei radiatori, data l'inadeguata pulizia, composizione chimica e qualità del liquido di raffreddamento del sistema di riscaldamento centralizzato.

I radiatori prodotti da Grandini, Rifar, Global, Sira e alcuni altri hanno trovato ampia applicazione. Una tendenza interessante è dimostrata dal marchio Kraft. I suoi radiatori sono sempre più utilizzati nella nuova installazione e nella sostituzione di vecchi sistemi di riscaldamento. La concorrenza ha portato a un livello di prezzi relativamente piatto tra le diverse società con un livello abbastanza elevato di qualità della linea di prodotti.

Quando si calcola un dispositivo per un impianto di riscaldamento, può sembrare che con l'installazione di radiatori bimetallici il costo medio del sistema sia notevolmente sovrastimato (specialmente se si tratta di oggetti di grandi dimensioni), ma questo calcolo non tiene conto della durata e del periodo di esercizio esenti da manutenzione. Gli elementi bimetallici servono molto più a lungo delle loro controparti. Il beneficio di questa applicazione è sentito negli anni.

La superiorità dei radiatori bimetallici su alluminio, ghisa e altri "colleghi" non influisce sulla loro disponibilità e costo adeguato. Quando c'è una scelta, quali radiatori applicare con la correlazione di qualità e prezzo, il bimetallico con un ampio margine sono in anticipo rispetto al resto.

L'uso di un rivestimento ad alta resistenza consente ai radiatori di non perdere l'aspetto. La lavorazione di fabbrica dei radiatori rende superfluo il lavoro di verniciatura.

Inoltre, le aziende non cessano di soddisfare e sorprendono i consumatori con nuovi modelli di dispositivi bimetallici che si inseriranno sicuramente nel design degli interni più sofisticati.

I radiatori bimetallici non sono stravaganti e in fase di installazione. Le dimensioni delle connessioni del radiatore sono adatte per tutti i raccordi e gli accessori di serie. La progettazione di dispositivi in ​​fase di produzione offre la possibilità di una connessione versatile al sistema.

Un'ampia gamma di radiatori bimetallici in serie consente la sostituzione di dispositivi esistenti di altri tipi durante la ricostruzione o la riparazione senza disturbare il design e il circuito idraulico. Per un flusso di temperatura simile (nella gamma di produzione di un singolo modello, viene solitamente rappresentato un gran numero di diversi dispositivi), la resistenza idraulica può essere utilizzata per selezionare il radiatore bimetallico necessario senza ulteriori cambiamenti negativi nel funzionamento del sistema nel suo insieme.

In una disputa sull'acquisizione di un radiatore convenzionale o bimetallico, la scelta è chiara e semplice. Prima dell'acquisizione, pensa a ciò che è più importante per te: i piccoli risparmi iniziali o il comfort e il calore a lungo termine senza riparazioni costose e costose.

Caratteristiche dei radiatori bimetallici

Radiatori di questo tipo sono radiatori corazzati. Dall'interno, la loro composizione è un'anima metallica fatta di tubi a contatto con l'acqua. Dall'esterno, la loro costruzione è ricoperta da alette in alluminio, che migliora le proprietà termiche di un tale radiatore. I radiatori bimetallici funzionano a pressioni fino a 35 atm., Non sono influenzati dagli additivi nel refrigerante.

Schema di cablaggio diagonale del radiatore.

I radiatori bimetallici di riscaldamento sono uno dei tipi più costosi di questi dispositivi.

L'uso di un nucleo metallico ha sia vantaggi che svantaggi. Da un lato, aumenta la resistenza e la resistenza chimica del design del radiatore. D'altra parte, degrada la qualità del trasferimento di calore dal radiatore e ne aumenta il prezzo, poiché la tecnologia per la creazione di tale strumento è piuttosto complessa. Se sei disposto ad accettare il doppio costo del radiatore, allora il bimetallo è la scelta migliore. Un tale radiatore può resistere a quasi tutto (ad eccezione della produzione di scarsa qualità). Può essere applicato negli uffici con riscaldamento centralizzato e appartamenti. Tuttavia, l'uso di questo dispositivo nei complessi di riscaldamento autonomo non è ragionevole a causa del suo alto costo.

Vantaggi e svantaggi dei radiatori bimetallici

La base del design dei radiatori bimetallici di riscaldamento è un'idea semplice ma allo stesso tempo brillante. Combinano alluminio e ferro apparentemente completamente incompatibili. In un certo senso, questi disegni sono un'alternativa tra i soliti elettrodomestici in ghisa e i radiatori in alluminio più recenti e più efficienti.

Schema del radiatore bimetallico del dispositivo.

Per lo più il riscaldamento è realizzato utilizzando radiatori in ghisa e tubi in acciaio. Questi ultimi creano molti problemi, tra cui: il collegamento di tubi con radiatori e tra loro, la qualità dei tubi, i circuiti e le prestazioni delle batterie, i requisiti per gli elementi di fissaggio delle batterie, lo schema dei tubi di collegamento, a seconda del sistema di riscaldamento utilizzato. Assolutamente tutte le qualità di cui sopra possono essere considerate dal punto di vista dei criteri più basilari: sicurezza e affidabilità.

Questo sistema di caratteristiche è spesso privo di un criterio molto importante: i processi chimici che avvengono all'interno dei radiatori e dei tubi. Di conseguenza, discuteremo dei vantaggi e degli svantaggi dei radiatori bimetallici. Di conseguenza, i processi chimici all'interno delle batterie avvengono relativamente più frequentemente nel tempo che nello spazio.

Quindi, sono piuttosto lenti. È questa lentezza che crea più problemi nel modo di usare gli strumenti. I processi fisici e chimici che si verificano per un lungo periodo di tempo possono causare la rottura di batterie, tubi e le loro connessioni. Il danno da tali perdite può essere enorme.

La seconda cosa che vale la pena menzionare è la presenza di sostanze pericolose per la vita e nocive nella struttura dell'acqua, che è un fattore determinante per il nostro corpo. Non ha molto a che fare con il riscaldamento. Tuttavia, questo aspetto non dovrebbe prescindere dal processo di selezione dei tubi di approvvigionamento idrico.

La causa dei problemi e delle reazioni chimiche correlate è principalmente il contatto dell'acqua con il piano interno di radiatori e tubi, non escluso i radiatori bimetallici. Vale la pena notare che nella produzione di radiatori di questo tipo il rame viene usato abbastanza raramente.

Radiatori di schemi elettrici.

Il complesso di tubi metallici e radiatori in ghisa spesso diventa un luogo in cui avvengono vari processi chimici indesiderati. Quando il rame è collegato a questo complesso, la situazione si deteriorerà ulteriormente, poiché aumenterà il numero incontrollabile di componenti diversi (più dannosi per la salute). Pertanto, il rame è consigliato per l'uso in complessi di riscaldamento autonomo delle case di campagna.

Non è consigliabile combinare il metallo senza l'uso di alcun metodo tecnologico speciale nei complessi elettrici e idraulici. In tali sistemi, spesso si verificano processi di corrosione del metallo. Per quanto riguarda l'impianto idraulico, in primo luogo, non raccomandare l'uso di metalli diversi in luoghi in cui viene utilizzata acqua calda.

Svantaggi dei radiatori bimetallici

Prima di tutto, vale la pena menzionare il prezzo di un tale dispositivo, che è molto più alto rispetto alle sue controparti in alluminio. Il mercato della tecnologia include opzioni a basso costo, ma questo design potrebbe essere meno affidabile dei radiatori in ghisa (per non parlare dei convettori).

Tuttavia, non esiste una risposta inequivocabile alla domanda sulla scelta dei radiatori per il riscaldamento. Oggi molti artigiani e clienti preferiscono utilizzare i vecchi modelli di radiatori in ghisa testati nel tempo (molti la considerano molto più affidabile).

Scelta del materiale: alluminio o bimetallico

Schema del radiatore in alluminio.

Il complesso di alluminio, acqua e ferro diventa il sito di processi spiacevoli che causano la corrosione dei tubi. Se consideriamo che il periodo di utilizzo dei radiatori deve essere di almeno alcuni decenni, l'uso dell'alluminio nel sistema di riscaldamento del metallo è inaccettabile. Tuttavia, alluminio e rame hanno una conduttività termica molto più elevata rispetto alla ghisa o all'acciaio.

Quindi sorge una disputa. A causa delle imperfezioni del sistema, ogni persona che utilizza tali dispositivi perde quantità piuttosto elevate. Dopotutto, al fine di effettuare il riscaldamento dei locali, è necessario raggiungere una temperatura più elevata di acqua calda, vettore di calore nel complesso di riscaldamento, velocità e, di fatto, pressione. Ciò implica che la caldaia e le pompe devono funzionare con maggiore intensità. Le attrezzature si consumano nel tempo e i costi di riscaldamento aumentano. Tuttavia, l'alluminio e il rame non sono ancora raccomandati, nonostante le loro qualità più economiche.

Il dispositivo di riscaldamento radiatori da bimetallico

I radiatori termici bimetallici sono una via d'uscita quando una persona è costretta a spendere un sacco di soldi. Sono un tubo di metallo, coperto di alluminio. Di conseguenza, all'interno di ferro, idealmente adatto per un complesso di riscaldamento del metallo e tenendo la pressione più efficiente, e al di fuori - alluminio, la cui caratteristica di conducibilità termica è superiore e migliore di quella di acciaio o ghisa (bimetallico - "due metalli").

La tecnologia per la creazione di questi dispositivi è molto complessa ed è una fusione ad alta pressione specializzata. Tuttavia, oltre a questo, ci sono metodi più semplici (saldatura a punti). Di conseguenza, otteniamo una combinazione di incompatibili (ferro e alluminio). Questi due metalli sono molto vicini tra loro, dando l'impressione di essere fusi l'uno nell'altro.

Avvicinandosi ai risultati di questa descrizione, la conclusione suggerisce se stessa. I radiatori bimetallici rappresentano oggi un'ottima soluzione per gli appartamenti cittadini, che utilizzano sistemi di riscaldamento dell'acqua centralizzati basati su acciaio e ferro. Inoltre, i condomini implicano una pressione maggiore rispetto a quelli privati. Così, in città, la pressione nel complesso di riscaldamento può salire a 10 atm. E in privato, è principalmente di 2-5 atm.

Come installare un radiatore bimetallico

Dopo aver deciso di effettuare riparazioni nell'appartamento o in una casa privata, molte persone prestano attenzione al fatto che le vecchie batterie in ghisa non si adattano all'interno. Ma non è solo bellezza, perché la vecchia batteria può essere nascosta dietro un bellissimo schermo. Molto spesso, la necessità di sostituire le batterie deriva dal fatto che i nuovi radiatori non solo funzionano in modo più efficiente, ma risparmiano anche il consumo di combustibile per il riscaldamento. Questo articolo discuterà come installare un radiatore bimetallico, senza ricorrere ai servizi di professionisti qualificati. Facendo questo lavoro da soli, puoi non solo risparmiare sull'installazione, ma anche trasformare la stanza.

Dispositivo e caratteristiche

Radiatore bimetallico

Una caratteristica distintiva di un radiatore bimetallico è il suo dispositivo - è costituito da due tipi di metalli. Alla base è il nucleo (fatto di acciaio o di rame), attraverso il quale passa il liquido di raffreddamento. Una camicia di alluminio è posizionata sopra il nucleo.

Quando si scelgono i radiatori bimetallici, è necessario chiarire se non sono "semi-metallici", i canali interni sono fatti di tubi di acciaio e il resto è di alluminio. Tali radiatori sono meno resistenti, non resistenti al colpo d'ariete e non resistono ad alta pressione.

I radiatori bimetallici sono diversi:

  • alta resistenza;
  • resistenza all'acqua calda ad alta pressione (fino a 30 atm);
  • lunga durata (oltre 20 anni);
  • interasse corto, che contribuisce a un riscaldamento più efficiente della stanza;
  • utilizzato nella produzione di materiale ad alta resistenza resistente alle sollecitazioni meccaniche.

Il design del riscaldatore dal bimetallico

I tubi verticali dei radiatori hanno un diametro piccolo, in modo che il volume di refrigerante necessario per l'operazione sia significativamente ridotto.

Vale anche la pena ricordare che i radiatori, nonostante la loro somiglianza esterna, possono differire nel prezzo. Ciò è dovuto al fatto che nei sistemi più economici possono apparire dei rumori dovuti al fatto che l'acciaio e l'alluminio vengono riscaldati simultaneamente. I radiatori più costosi sono rivestiti con un rivestimento polimerico che può attutire significativamente tali suoni.

Determina il numero di sezioni

I radiatori si differenziano in altezza

Affinché la stanza abbia una temperatura confortevole, e allo stesso tempo la caldaia non ha funzionato al limite delle sue capacità, è necessario eseguire calcoli semplici in modo da poter calcolare quante sezioni sono necessarie per ogni stanza. È necessario scoprire l'area della stanza e la potenza di una sezione separata del riscaldatore.

  • L'area della stanza viene appresa moltiplicando 3 lati: larghezza, lunghezza e altezza.
  • La potenza del radiatore è indicata sul passaporto del prodotto.

Esempio di calcolo

  • Ad esempio, una stanza ha dimensioni di 3 × 4 × 2,6 m. Moltiplicando questi numeri, otteniamo 31,2 m 3.
  • Convenzionalmente, assumeremo che ogni sezione di un radiatore bimetallico abbia una potenza di 200 watt.
  • Per comodità dei calcoli, dividiamo la potenza di 100: 200/100 = 2.
  • Ora l'area della stanza è divisa dalla figura risultante: 31.2 / 2 = 15.6.
  • La figura risultante è il risultato, che riflette il numero di sezioni necessarie per l'installazione nella stanza.
  • Dato che non è realistico acquistare 15.6 sezioni, arrotondiamo la cifra. Il risultato è stato di 16 sezioni.

Il calcolo di cui sopra del numero di sezioni per una stanza implica che le pareti sono calde e le finestre non vengono bruciate. In caso contrario, il numero di sezioni del radiatore dovrà essere aumentato.

posizione

Quando si esegue il lavoro, è necessario utilizzare SNiP 3.05.01-85, che contiene gli standard per i sistemi sanitari interni. Consideriamo più in dettaglio queste norme e requisiti:

  • Il radiatore deve essere installato a una certa distanza dalla parete (3-5 cm). Se il dispositivo è installato troppo vicino, non ci sarà una buona circolazione d'aria, per cui la sua efficienza sarà inferiore.
  • La distanza del radiatore dal pavimento dovrebbe essere entro 10 cm e 8-12 cm dal bordo del davanzale, altrimenti l'efficienza dello scambio termico diminuirà.

I radiatori sono disponibili in varie altezze, quindi quando si sceglie un prodotto è necessario considerare la distanza dal davanzale della finestra al pavimento.

Installazione di radiatori

È chiaro che il lavoro richiederà strumenti:

Se l'intera pipeline non è stata sostituita, è necessario pulire le comunicazioni attraverso le quali circola il refrigerante e installare un filtro sul riser di alimentazione.

Kit di installazione della batteria

L'installazione dei radiatori bimetallici avviene nella seguente sequenza:

  • Secondo il piano, è necessario tracciare i segni sui muri, contrassegnando i punti in cui saranno posizionate le staffe, a una distanza tale da trovarsi tra le sezioni della batteria.
  • Sui segni contrassegnati con un perforatore, i fori sono perforati e il supporto è installato.
  • Se il radiatore viene acquistato smontato o deve essere aumentato, quindi, armato di una chiave del radiatore, è necessario collegare le sezioni, ricordando che da un lato c'è una filettatura sinistra e dall'altra destra.
  • I radiatori sono montati sui ganci e la loro posizione orizzontale viene controllata dal livello dell'edificio.
  • Ora è necessario collegare le comunicazioni di ingresso e uscita con l'impianto di riscaldamento.
  • Le valvole sono valvole installate.
  • Nella parte superiore del radiatore, è necessario installare una valvola Mayevsky automatica che rilasci l'aria dalla batteria.
  • Dopo l'installazione, il sistema viene riempito con acqua e controllato per rilevare eventuali perdite (è possibile eseguire test di pressione).

Su una nota

  • I radiatori bimetallici non sono consigliati per chiudere lo schermo, poiché ridurrebbe in modo significativo il dispositivo di trasferimento del calore. Inoltre, se sono installati dei regolatori automatici, verranno attivati ​​da un cambiamento di temperatura sotto lo schermo e non all'interno.
  • Se è necessario installare più di dieci sezioni per il riscaldamento dell'ambiente, non è necessario combinarle in un'unica batteria. L'efficienza di questo gruppo sarà sensibile inferiore a due batterie con lo stesso numero di sezioni.
  • Se l'aria troppo spesso deve essere scaricata dal sistema, questo potrebbe essere un segno di un malfunzionamento esistente (la tenuta della caldaia o del radiatore è rotta).
  • Il lavoro di installazione è fatto meglio in quel periodo dell'anno in cui non c'è riscaldamento.

video

Guarda come è possibile installare in modo indipendente un radiatore bimetallico riscaldante su tubi metallici senza utilizzare la saldatura:

Radiatori per riscaldamento bimetallici

L'adattatore è attorcigliato nella presa americana

Controllare la posizione orizzontale del radiatore installato

Radiatori bimetallici: popolarità e 3 indicatori specifici

La popolarità più meritata oggi sono i radiatori bimetallici di riscaldamento I radiatori bimetallici sono batterie, che si basano su un telaio tubolare d'acciaio cavo. La specificità del prodotto sta nel fatto che i tubi del telaio attraverso i quali passa il refrigerante sono disposti non solo orizzontalmente ma anche verticalmente. Dall'esterno, piastre di radiatore in alluminio sono installate su questi tubi mediante saldatura.

Tipi e caratteristiche dei radiatori bimetallici

Il nome del prodotto è associato all'uso di due materiali di fabbricazione: acciaio e alluminio. Il lato interno del radiatore è realizzato principalmente in acciaio, e talvolta in rame, poiché entrambi i materiali resistono agli effetti del refrigerante riscaldato. Sul lato esterno del dispositivo, vi è un rivestimento in alluminio, che ha un'elevata conduttività termica. Con l'aiuto di nippli in acciaio inossidabile e guarnizioni in gomma resistenti alla temperatura, le sezioni del radiatore si incastrano l'una con l'altra.

Quando si sceglie un radiatore bimetallico, è necessario sapere quali sono, quali caratteristiche tecniche hanno.

Secondo la loro struttura, i radiatori sono divisi in due gruppi:

Una caratteristica distintiva dei modelli polibimetallici è la quantità minima di acciaio utilizzata per le anime, e nei prodotti bimetallici in acciaio tutti i tubi del telaio sono realizzati in acciaio.

I prodotti polibimetallici non sono sempre adatti per il sistema di riscaldamento centrale, che spesso contiene un vettore di calore di bassa qualità con un alto contenuto alcalino.

Pertanto, vi è una grande possibilità di corrosione e danni. Questi modelli sono adatti principalmente per sistemi di riscaldamento autonomi.

I radiatori bimetallici del dispositivo

Per i radiatori bimetallici, la presenza di un corpo a costolatura, con elevato trasferimento di calore dovuto a una lega di alluminio, è specifica. I tubi sotto il telaio sono un circuito di riscaldamento.

Sulla base di questo, ci sono due tipi di radiatori:

  • in sezione;
  • Monolitico.

Come già notato, i prodotti del primo tipo sono presentati sotto forma di sezioni collegate tra loro, ma le giunture tra le piastre non possono essere sempre serrate, quindi dopo un po 'il radiatore può iniziare a passare il refrigerante. A questo proposito, è molto più pratico prodotti monolitici, che sono fatti di un solido collettore riempito di alluminio.

Che cosa è un radiatore bimetallico in termini di

Per i radiatori monolitici utilizzare una lega di rame e alluminio, e in rame sezionale è sostituito da acciaio. In generale, l'acciaio ha una bassa dissipazione del calore, e l'alluminio è caratterizzato dalla sensibilità alla corrosione e alla fragilità, quindi, la mancanza di un metallo si sovrappone alla dignità di un altro, grazie al quale questa lega è più duratura ed efficace.

Al centro, i radiatori bimetallici sono un elemento importante di un sistema di riscaldamento a tutti gli effetti, che fornisce il trasferimento di calore diretto e si compone di due tipi di metallo, in genere acciaio e alluminio.

Ecco perché i radiatori sezionali hanno alcune specifiche:

  • La loro vita di servizio non è più di 25-27 anni;
  • La pressione massima che possono sopportare non supera i 35 atmosfere;
  • Il trasferimento termico sezionale varia da 100 a 200 watt.

I radiatori monolitici sono anche caratterizzati da una serie di caratteristiche. La durata utile supera i 50 anni, può sopportare una pressione di circa 100 atmosfere, la potenza termica è di 100-200 watt.

Quindi, le strutture monolitiche sono più efficienti di quelle sezionali, tuttavia, un prezzo relativamente alto può essere attribuito al loro meno significativo, inoltre, la struttura integrale non può essere cambiata, vale a dire. ripulire o aggiungere sezioni.

Le specifiche del tipo di riscaldamento bimetallico del radiatore del dispositivo

Le sezioni dei prodotti bimetallici sono collegate in modo universale, eliminando la possibilità di perdite di refrigerante.

Inoltre, questi modelli consentono l'uso di diversi fluidi:

La temperatura del liquido di raffreddamento può raggiungere i 135 ° C, mentre l'efficienza termica per sezione è di circa 196 watt. È importante notare che lo spessore delle pareti del collettore è in acciaio, esattamente uguale a quello delle normali tubature dell'acqua.

In generale, il design dei radiatori bimetallici è organizzato come segue:

  1. Anima in acciaio (telaio) del radiatore, che si occupa anche del trasporto del liquido di raffreddamento.
  2. Le nervature del prodotto sono in alluminio e sono progettate per fornire il trasferimento di calore al radiatore.

L'uso di due metalli fornisce al dispositivo durata, alto trasferimento di calore e resistenza ai processi corrosivi.

Il principio di funzionamento dei radiatori bimetallici

I radiatori bimetallici sono montati mediante saldatura o raccordi. Per un'installazione di alta qualità è meglio rivolgersi a idraulici professionisti, anche se se si dispone di competenze di installazione e degli strumenti necessari, è possibile farlo da soli. Quando si collega un radiatore, si consiglia di utilizzare tubi di polipropilene con rinforzo in fibra di vetro o alluminio.

Le caratteristiche tecniche dei dispositivi di questo tipo superano di gran lunga gli indicatori analogici di altre batterie e registri più tradizionali.

L'intero processo di montaggio dei radiatori bimetallici nel sistema di riscaldamento di tutta la casa ha una serie di caratteristiche:

  1. I radiatori sono montati al posto delle batterie precedenti, con un'adeguata preparazione della superficie.
  2. Installato al centro della batteria, sotto i finestrini ad una distanza di 55 mm dalla sommità della soglia.
  3. La distanza tra il pavimento e il bordo inferiore del radiatore può essere di 60-120 mm e la distanza tra il dispositivo e il muro deve essere di circa 20 mm.
  4. Prima dell'installazione, è necessario installare i rubinetti Mayevsky sui radiatori, che consentiranno di rimuovere l'aria in eccesso dall'impianto di riscaldamento.
  5. Inoltre, è necessario installare nei giunti del radiatore e tubi del futorka e adattatori.
  6. Sotto le staffe, è necessario praticare fori che vengono fissati con tasselli con chiodi e malta cementizia, se necessario. I tasselli devono garantire il libero posizionamento dei ganci tra i collettori orizzontali.
  7. Alla fine dell'installazione, il riser dell'acqua è dotato di rubinetti speciali, quindi vengono collegati i tubi che collegano le batterie di riscaldamento al montante.

Il design di un radiatore bimetallico

Prima di acquistare questo tipo di apparecchiatura di riscaldamento, è necessario calcolare il numero di sezioni necessarie per il riscaldamento di alta qualità dell'intera stanza. Per un tale calcolo, è necessario moltiplicare lo spazio del pavimento per 100, e dividere la quantità risultante per il potere che ha una batteria, vale a dire. sezione.

È importante tenere in considerazione una serie di ulteriori sfumature:

  • La presenza di vetro nella stanza e il loro numero;
  • Altezza del soffitto;
  • Come si trova la stanza in relazione ad altre stanze;
  • Se il radiatore è installato nell'appartamento di un edificio a più piani, è necessario considerare il pavimento su cui si trova;
  • Le temperature medie nelle stagioni fredde per una località particolare;
  • Il numero totale di pareti esterne (il numero di sezioni del radiatore dipende dal loro numero);
  • La capacità totale dei radiatori, che rappresenta un metro quadrato di spazio, secondo gli standard stabiliti.

Inoltre, prima dell'acquisto e dell'installazione, è necessario verificare la compatibilità dei dispositivi con l'impianto di riscaldamento di tutta la casa (riscaldamento autonomo o centrale). In questo caso, è necessario tenere conto di: coefficiente di scambio termico, indicatori di pressione idraulica, valori massimi ammissibili per il vettore di calore nel sistema. È particolarmente importante tenerne conto se i dispositivi saranno collegati al riscaldamento centrale, poiché il sistema autonomo può essere adattato a specifici radiatori e progettato per l'ordine.

Molti modelli sono abbastanza versatili ed ergonomici, in quanto hanno un termostato, attraverso il quale è possibile regolare manualmente la temperatura. Inoltre, tutti i prodotti hanno un aspetto estetico, quindi sono perfetti per qualsiasi interno.

Attualmente, le seguenti società russe e italiane che producono radiatori per riscaldamento bimetallici sono più popolari:

  • Sira (Italia);
  • Rifar (Russia);
  • Globale (Italia);
  • Royal Thermo (Italia).

I prodotti italiani sono realizzati in conformità con gli standard internazionali e persino adattati al sistema di riscaldamento russo. Inoltre, i modelli stranieri sono caratterizzati da una lunga durata, elevata durata e affidabilità. Tuttavia, questi radiatori sono notevoli per il loro prezzo elevato, e anche alcuni dei modelli sono realizzati per sistemi di riscaldamento chiusi e non sono adatti per il riscaldamento centrale.

I modelli domestici non sono meno degni e sono pienamente in grado di competere con la produzione straniera. Ad esempio, i prodotti dell'azienda russa Rifar sono dotati di termostati e di prese d'aria e, in aggiunta, sono relativamente più economici dei dispositivi italiani. Inoltre, i produttori nazionali producono modelli stilizzati di forme diverse (arrotondati).

Caratteristiche dei radiatori bimetallici di riscaldamento (video)

Riassumendo, si può affermare che i radiatori bimetallici sono un degno sostituto delle vecchie batterie in ghisa. Si adattano bene sia al sistema di riscaldamento centrale che al riscaldamento autonomo. Strutture di questo tipo si distinguono per la loro durata, durata e affidabilità, nonché per l'elevata dissipazione del calore, dovuta alla combinazione di materiali come alluminio e acciaio.

Radiatori bimetallici: design, caratteristiche, scelta del produttore

Effettuando metà della vita in locali riscaldati, una persona prima o poi guarderà il radiatore. Preparandosi a costruire una casa o fare importanti riparazioni nell'appartamento, devi pensare se hai scelto il radiatore. Oppure cambia idea prima che sia troppo tardi. Metti la ghisa familiare fin dall'infanzia, o come l'acciaio di un vicino. E in ufficio - alluminio. Ma ci sono ancora dei radiatori bimetallici, che cos'è? Proviamo a capire, perché c'è ancora tempo.
Ma prima dovremo familiarizzare brevemente con altri tipi di radiatori, questo ci aiuterà ulteriormente.


Qui sono concorrenti bimetall:
Ghisa - il nonno dei radiatori. Ma c'è ancora polvere da sparo nel vecchio cane. Si riscalda lentamente, ma si raffredda a lungo, il che significa che si scalda bene. Le interruzioni nel riscaldamento non si spaventa. Il nonno arrugginito non ha paura, la vita di servizio con lui, Dio proibisce a tutti. Anni cinquanta. Aspetto ritardante, recentemente sostituito da un moderno, elegante.

Svantaggi - fragili, impauriti da colpi e pesanti (una sezione pesa 8 kg), richiede staffe rinforzate.
I radiatori in acciaio sono più moderni, l'aspetto è più piacevole. Riscaldare rapidamente, il volume di acqua che circola in loro è piccolo. Il vantaggio principale è la capacità di sopportare l'alta pressione dell'acqua, che è importante in condizioni di riscaldamento centralizzato. Ricorda questo, come ricordiamo, e lo svantaggio: un piccolo trasferimento di calore.


Radiatori in alluminio - aspetto ancora più moderno. Ha molti vantaggi.
Pesa poco, montato su staffe meno resistenti, rispetto al ferro e all'acciaio.

Si scalda molto rapidamente, non è soggetto a corrosione. E, ricorda, ha il più alto trasferimento di calore tra tutti i concorrenti. Svantaggi: bassa durata e bassa pressione operativa. Nota questo.

Design del radiatore bimetallico.

Quindi, qui è il top della catena di sviluppo dei radiatori - bimetallico. Come suggerisce il nome, il design utilizza due metalli. Il più delle volte, acciaio e alluminio. Forse una combinazione di rame e alluminio, ma ne parleremo più avanti.
Cosa fornisce la combinazione di due metalli? Guarda come funziona il radiatore.

I suoi canali verticali e orizzontali sono fatti di acciaio, quindi il radiatore ha i vantaggi dei concorrenti in acciaio (ricorda) - la capacità di sopportare molta pressione dell'acqua. Ma l'inconveniente - un piccolo trasferimento di calore è progettato per compensare solo l'alluminio da cui è fatto l'involucro del prodotto.


Vantaggi ereditati dai radiatori in acciaio e alluminio. L'anima in acciaio aumenta la durata e la pressione di esercizio. Pressione indicata dai produttori da 20 a 35 atmosfere. L'alluminio offre un elevato trasferimento di calore e protezione dalla corrosione, aggiunge leggerezza al design. Il termine di operazione è di 20 anni.
Vengono anche prodotti radiatori, in cui l'acciaio ha solo canali verticali, cioè l'acqua scorre attraverso un tubo di alluminio. Sono più economici rispetto al modello descritto in precedenza, ma la loro pressione di esercizio non è più la stessa, la mancanza di un classico radiatore in alluminio si manifesta. Chiamali polibimetallici o pseudobimetallici

Dettagli sulle caratteristiche.

I parametri dei radiatori bimetallici sono indicati sul passaporto del prodotto. Leggiamolo, avendo prima capito la terminologia.

Trasferimento di calore La quantità di calore che una sezione del radiatore dà quando la temperatura dell'acqua in esso è di 70 ° C.
Per le batterie in ghisa e acciaio, questa cifra non supera i 100 watt. Il leader - sezioni in alluminio, la velocità è di 200 watt.
Per i radiatori bimetallici, l'indice va da 160 a 180 watt. Molto bene

La temperatura limite del liquido di raffreddamento. La capacità del radiatore di sopportare la temperatura dichiarata durante l'intera vita di servizio. Questo di solito è 90 ° C.

Pressione di lavoro Ne abbiamo già parlato. Capiremo e ciò che questo indicatore dà.
Per un edificio residenziale di pochi piani, con la sua caldaia a una pressione di esercizio di 2-3 atmosfere, è meglio, ovviamente, prendere l'alluminio. E meno costoso e meno trasferimento di calore. Bene, tranne che la durata del servizio è inferiore.
Ma nel sistema di riscaldamento centrale la pressione raggiunge 10 atmosfere. L'alluminio si romperà lì. Dovremo mettere un bimetallo. Pressione di esercizio fino a 35 atmosfere. Ma leggi attentamente il passaporto, potrebbero esserci altri numeri. Soprattutto se i canali in alluminio sono orizzontali.
Il termine di operazione. Tutto è chiaro dal nome. Naturalmente, il bimetallico non incorre in un radiatore in ghisa con una durata di 50 anni. Ma 20 anni non sono male rispetto al concorrente di alluminio.


Aspetto estetico La leggerezza e l'eleganza del design, l'eleganza delle forme di un radiatore bimetallico daranno cento punti di vantaggio sul ferro e sull'acciaio, ma possono essere facilmente confusi con l'alluminio.
Numero di sezioni, distanza centrale. L'interasse indica quanti millimetri il collettore del radiatore inferiore è da quello superiore. I valori standard sono 200, 300, 350, 500, 800 mm. Il produttore produce batterie assemblate da un numero pari di sezioni, in genere da 4 a 12. Ma un tecnico qualificato, se necessario, ti guiderà attraverso la batteria, collegando un numero qualsiasi di sezioni. Una varietà di dimensioni e potenza termica dei radiatori ti consentiranno di risolvere qualsiasi problema di riscaldamento della stanza.

Svantaggi dei radiatori bimetallici.

Sfortunatamente, senza questa sezione non si può fare a. Lo svantaggio principale è il prezzo. Il segmento di mercato più costoso. Per la qualità dovrà pagare.
Un altro svantaggio è dovuto al fatto che il nucleo dei radiatori in acciaio. Pertanto, si arrugginiscono, soprattutto se entrano nel sistema aereo. Questo svantaggio viene superato sostituendo l'anima in acciaio con rame o acciaio inossidabile. Tuttavia, ciò aumenterà ulteriormente il valore delle merci. Decidi tu, puoi comprare qualsiasi opzione.

Calcola il numero di sezioni della batteria.

Ogni metro quadrato di spazio richiede 100 watt di calore. Esempio, camera d'angolo, due finestre e una superficie di 30 metri quadrati. Potenza richiesta (30 X 100) + 10% = 3300 watt. Dieci percento, abbiamo gettato nella stanza d'angolo. Deve anche essere fatto per il primo e l'ultimo piano. Abbiamo scelto un radiatore con una potenza di 170 watt per sezione. Quindi, avremo bisogno di 20 sezioni, 10 per ogni finestra. Prendiamo con un margine. E 'meglio respirare di nuovo in inverno che congelare.
Il nostro calcolo è molto approssimativo ed equo solo per edifici residenziali a più piani. Se stai costruendo la tua casa, contatta il designer. Lo specialista eseguirà il calcolo tenendo conto della conducibilità termica della tua casa.

Installazione di radiatori.

L'installazione di qualsiasi dispositivo deve essere eseguita da uno specialista. I radiatori bimetallici non fanno eccezione. Il radiatore deve essere fissato rigorosamente in orizzontale, a una distanza di 200 mm dal pavimento e dalla finestra.

Ogni radiatore deve essere equipaggiato con una valvola Mayevsky, un dispositivo che scarica l'aria dall'impianto di riscaldamento. Prima dell'installazione, il sistema deve essere lavato per evitare che la sporcizia penetri nei radiatori.

Procedura di installazione:
• segnare il punto di fissaggio delle parentesi, tenendo conto delle esigenze di un particolare modello,
• rafforziamo le staffe con i tasselli,
• installare il radiatore sulle staffe in sezioni orizzontali tra le colonne delle sezioni,
• una gru collega il radiatore al circuito di riscaldamento.

Qui diciamo alcune parole sul miglioramento dell'efficienza del radiatore. Innanzitutto, durante l'installazione, è necessario assicurarsi che non vi siano bave nel canale interno. In futuro, servirà come una diga di pressione dell'acqua. Questo è particolarmente vero per i nuclei di rame morbido. In secondo luogo, la polvere bagnata aumenta il trasferimento di calore del dispositivo. In terzo luogo, non posizionare la batteria troppo vicino alla parete o al pavimento. Se il colore bianco del radiatore è sbiadito o ingiallito, non vale la pena di verniciarlo ogni anno, la conducibilità termica può ridursi quasi a zero sotto uno spesso strato di pittura.

Lo sai che posizionando uno schermo a pellicola riflettente sul muro dietro al radiatore, puoi seriamente aumentare il trasferimento di calore.

È necessario dire sulla qualità dell'acqua nell'impianto di riscaldamento. I radiatori pseudobimetallici, come l'alluminio, soffrono enormemente di acqua di scarsa qualità nel sistema. Un'acqua molto dura è in grado di scalare e prodotti bimetallici.
Nei sistemi di riscaldamento centralizzato, l'acqua è già preparata correttamente per il funzionamento. Nella tua casa dovrai prenderti cura di te stesso. Puliamo l'acqua con un filtro, lasciamo riposare, riduciamo la sua rigidità con l'aiuto di prodotti chimici (ad esempio, con il dolcificatore Aquaschit).

Produttori di radiatori bimetallici.

Abbastanza buone batterie pseudobimetalliche sono offerte dall'azienda russa Rifar. I suoi prodotti, dopo aver conquistato il mercato russo, furono esportati. Produce sette varietà di radiatori. I modelli più popolari sono Rifar Flex, Monolith. Il colore dei radiatori è bianco. Il numero di sezioni nella batteria da 4 a 14 pezzi. Rifar dà una garanzia per prodotti da 10 a 25 anni.

La società tedesca TENRAD offre una costruzione completamente bimetallica nei suoi prodotti.

Le soluzioni innovative degli ingegneri tedeschi sono protette da brevetti, anche nella Federazione Russa. I radiatori TENRAD BM sono disponibili con spaziatura dei tubi di collegamento 500 e 350 mm.

Batterie affidabili offre la compagnia italiana Global Style. Le caratteristiche tecniche dei loro prodotti possono essere chiamate di riferimento nel settore. Questi modelli includono i radiatori Global Style Extra e Global Style Plus. Ma per l'elitarismo dovrà pagare, la batteria Global Style non è una cosa economica.
I radiatori sono disponibili con un interasse di 350 e 500 mm, con il numero di sezioni da 6 a 14 pezzi. Il produttore offre una garanzia da 10 a 20 anni.

La società britannica BiLUX offre radiatori bimetallici ad alte prestazioni.
Sono disponibili modelli con spaziatura di 200, 350 e 500 mm. Il design delle batterie ha un'elevata affidabilità, la garanzia del produttore è di 10 anni.

Top