Categoria

News Della Settimana

1 Carburante
Come fabbricare una caldaia a lungo bruciante su legno e carbone con le proprie mani
2 Caminetti
Mobili e arredi
3 Caldaie
Argilla Chamotte - che cos'è e come viene utilizzato?
4 Carburante
Come scegliere uno scaldacqua elettrico scorrevole
Principale / Pompe

Automazione del sistema di riscaldamento di una casa privata


In questo articolo considereremo la scelta dell'automazione per i sistemi di riscaldamento delle singole case. I compiti tipici che l'impianto di riscaldamento risolve sono il riscaldamento delle stanze con i radiatori, il mantenimento di una temperatura confortevole nei contorni di un pavimento riscaldato e la preparazione di acqua calda.

Qual è il sistema di riscaldamento di un singolo edificio?

Ogni singolo alloggio moderno è dotato di un sistema di riscaldamento che comprende, di norma, quattro componenti:

  • fonte di energia termica;
  • sistema di riscaldamento del radiatore;
  • sistema di riscaldamento a pavimento;
  • sistema di preparazione di acqua calda

Prendi in considerazione l'automazione di questi quattro sistemi.

1. Sistema di preparazione della caldaia e dell'acqua calda

La fonte di energia termica per l'approvvigionamento di calore di un singolo edificio nella maggior parte dei casi è la propria caldaia che funziona con combustibili gassosi o liquidi. Le caldaie moderne sono divise in due grandi gruppi: monocircuito e doppio circuito.

Le caldaie a doppio circuito sono progettate per il riscaldamento e l'alimentazione del liquido di raffreddamento al circuito di riscaldamento, nonché per la preparazione di acqua calda (ACS). La struttura delle caldaie a doppio circuito comprende uno scambiatore di calore per il riscaldamento dell'acqua calda, una valvola a tre vie per la commutazione della modalità di riscaldamento / ACS, una pompa di circolazione e l'attrezzatura automatica. L'acqua calda viene preparata in uno scambiatore di calore a flusso continuo, quindi la caldaia deve avere una capacità sufficiente, coprendo il picco di domanda di acqua calda. Per collegare una caldaia a doppio circuito, i produttori raccomandano l'installazione di valvole di intercettazione, nonché filtri all'ingresso della caldaia di acqua potabile fredda e refrigerante dall'impianto di riscaldamento.

Le caldaie a circuito singolo sono progettate per riscaldare il circuito di riscaldamento del mezzo di riscaldamento. La struttura della caldaia, di norma, comprende un sistema di controllo e protezione del bruciatore. Le pompe di circolazione e uno scambiatore di calore dell'acqua calda devono essere installati separatamente. Spesso, con le caldaie a circuito singolo, viene utilizzata una caldaia a riscaldamento indiretto, che è un serbatoio di accumulo di acqua calda con uno scambiatore di calore incorporato. Per fornire il liquido di raffreddamento ai circuiti di riscaldamento e ACS, viene utilizzata un'unità di pompaggio per la caldaia DSM-BPU.

La pompa del circuito di riscaldamento pompa il liquido di raffreddamento attraverso la caldaia, i radiatori e (usando l'unità di miscelazione) attraverso le cucce del pavimento riscaldato. I regolatori termostatici sono installati nel circuito di riscaldamento, che modifica la resistenza del circuito in base alla temperatura nelle stanze. Per garantire la circolazione del refrigerante attraverso la caldaia in qualsiasi modalità operativa, la valvola di bypass AVDO è presente nel circuito di riscaldamento dell'unità di pompaggio DSM-BPU. La valvola AVDO può essere configurata per mantenere la portata minima richiesta a seconda della caldaia utilizzata. La pompa del circuito ACS pompa il liquido di raffreddamento attraverso la caldaia e la caldaia a riscaldamento indiretto. La resistenza del circuito di riscaldamento ACS è costante, pertanto non è richiesta l'installazione di una valvola di bypass.

Di norma, la potenza della caldaia viene selezionata in base al consumo medio di calore del circuito di riscaldamento e dell'acqua calda sanitaria. I picchi di carico quando si utilizza acqua calda sono coperti dalla fornitura di acqua calda in una caldaia riscaldata indirettamente. In questo caso la caldaia funziona sia sul circuito di riscaldamento che, se la temperatura dell'acqua nella caldaia a riscaldamento indiretto è scesa sotto quella impostata, passa al riscaldamento dell'acqua calda. Questa modalità operativa è definita "priorità dell'approvvigionamento di acqua calda". La commutazione dei circuiti di riscaldamento tramite il nodo DSM-BPU è molto semplice e veloce: è sufficiente commutare la tensione di alimentazione dalla pompa del circuito di riscaldamento alla pompa del circuito di riscaldamento ACS. Le valvole di ritegno installate all'uscita di ciascuna pompa assicurano la corretta direzione del flusso del liquido di raffreddamento. Pertanto, per realizzare la priorità del DHW, è sufficiente collegare le pompe del nodo DSM-BPU al termostato della caldaia di riscaldamento indiretto o al sistema di controllo della caldaia.

La composizione dell'unità di pompaggio della caldaia comprende filtri per ogni circuito, una valvola di sicurezza, una valvola per il collegamento del vaso di espansione, valvole di intercettazione su ciascun circuito per facilitare la manutenzione del sistema. L'installazione di raccordi aggiuntivi non è richiesta.

2. Riscaldamento del radiatore

La reggiatura del radiatore dovrebbe svolgere le seguenti funzioni principali: regolare la potenza del radiatore in base alla temperatura nella stanza, interrompere il flusso di refrigerante verso il radiatore per manutenzione, riparazione o sostituzione, assicurarsi che il refrigerante possa essere scaricato dal radiatore durante la riparazione

È possibile regolare la potenza del riscaldamento del radiatore in due modi: controllando tutti i radiatori nella stessa stanza utilizzando contemporaneamente un termostato ambiente o controllando ciascun radiatore in modo indipendente tramite un termostato del radiatore

Il termostato ambiente viene utilizzato se i radiatori sono chiusi con una griglia decorativa, in questo caso la temperatura nel luogo di installazione del radiatore differisce significativamente dalla temperatura nella stanza e il termostato del radiatore non funzionerà correttamente. Inoltre, se la stanza ha un gran numero di radiatori, è più conveniente regolare la temperatura nella stanza con un dispositivo - un termostato ambiente. Quando si utilizza un termostato ambiente, i radiatori situati in questa stanza sono collegati al collettore di distribuzione, sul quale si trovano gli attuatori termoelettrici. Gli attuatori aprono e chiudono l'alimentazione del refrigerante ai radiatori tramite il comando del termostato ambiente. Il segnale dal termostato ambiente può essere ricevuto via cavo (versione cablata) o come segnale radio (versione wireless) al ricevitore. Per comodità di collegamento degli attuatori termoelettrici, è possibile utilizzare il pannello dell'interruttore FH-WC.

Per poter spegnere il radiatore e scaricare il liquido di raffreddamento, è necessario utilizzare speciali valvole di intercettazione, ad esempio RLV-KD per radiatori con attacco inferiore o 2 pz. RLV per radiatori laterali. Una valvola di scarico con un ugello per un tubo da 3/4 "può essere collegata a queste valvole e impedire al liquido di raffreddamento di finire sui materiali di finitura durante la manutenzione e la riparazione.

Quando si usano termostati per radiatori, un elemento termostatico, una valvola termostatica e una valvola di intercettazione, o una combinazione di questi elementi, devono essere installati su ciascun radiatore

Per tipo di connessione, i radiatori sono suddivisi in radiatori con attacchi laterali e radiatori con attacco inferiore

Prendere in considerazione le opzioni per radiatori vincolanti con connessione laterale.

a) Elemento termostatico, valvola termostatica e valvola di intercettazione Come elemento termostatico, è possibile utilizzare un elemento gas del soffietto RA2994 o un termostato elettronico vivente eco.

A seconda del layout della pipeline, vengono utilizzati vari design della valvola termostatica RA-N.

Ci sono anche versioni cromate e versioni per la connessione a pressione, vedi qui.

La valvola di intercettazione è una valvola di intercettazione lineare o ad angolo RLV.

Ci sono anche versioni cromate e versioni per la connessione a pressione, vedi qui.

b) Elemento termostatico, cuffia per connessione laterale RA-K

L'auricolare combina una valvola termostatica e una valvola di intercettazione. L'uso di un auricolare consente di abbassare le tubazioni in plastica al di sotto del livello del radiatore e impedire così l'ingresso della luce solare, il che provoca un invecchiamento precoce dei tubi di plastica. Inoltre, le cuffie sembrano molto esteticamente gradevoli e semplificano l'installazione.

Gli elementi termostatici RA299 e living eco si adattano all'auricolare RA-K. A seconda del metodo di posa delle tubazioni, è necessario scegliere una cuffia con una connessione inferiore o posteriore delle tubazioni.

c) Elemento termostatico, cuffie per connessione singola laterale RA 15 / 6TB

Il RA2994 e gli elementi termostatici eco viventi si adattano alle cuffie RA 15 / 6TB. Questo auricolare consente di nascondere il legame del radiatore il più possibile. Si tenga presente che una singola connessione riduce il trasferimento di calore del radiatore del 15... 20%.

Considerare le opzioni per legare radiatori con connessione inferiore

a) Radiatore con attacco inferiore senza valvola termostatica incorporata, in questo caso utilizzare una cuffia VHS e un elemento termostatico. Come elemento termostatico, è possibile utilizzare un soffietto riempito di elementi gas RA2994 o un termostato elettronico vivente

A seconda del cablaggio delle tubazioni, usano le versioni diritte o angolari del VHS e, a seconda del collegamento al radiatore, le versioni sono G 1/2 "o G 3/4".

b) Radiatore con attacco inferiore con valvola termostatica integrata con attacco a clip RA

In questo caso, è necessario utilizzare un elemento termostatico con un soffietto riempito di gas RA2994 o un termostato elettronico vivente. La valvola RLV-KD può essere utilizzata come valvola di intercettazione. A seconda del layout delle tubazioni, utilizzano la versione rettilinea o angolare di RLV-KD e in base al collegamento al radiatore, alla versione G 3/4 o agli adattatori G 1/2 ".

c) Radiatore con attacco inferiore con valvola termostatica integrata con attacco filettato M30x1,5

In questo caso, è necessario utilizzare un elemento termostatico RAW-K o un termostato elettronico eco vivente con un adattatore K. La valvola RLV-KD può essere utilizzata come valvola di intercettazione. A seconda del layout delle tubazioni, utilizzano la versione rettilinea o angolare di RLV-KD e in base al collegamento al radiatore, alla versione G 3/4 o agli adattatori G 1/2 ".

3. Riscaldamento a pavimento

Il pavimento riscaldato offre un comfort speciale nella stanza. Con un riscaldamento sufficiente, un pavimento caldo può compensare la perdita di calore, ma in pratica, in linea di principio, viene installato un sistema di riscaldamento a pavimento oltre al riscaldamento del radiatore.

Per i radiatori e per il riscaldamento a pavimento è richiesta una diversa temperatura di trasferimento del calore. I parametri classici per i radiatori sono 80 C in alimentazione e 60 C in ritorno. Per una vita comoda e sicura, la temperatura media della superficie del pavimento non deve essere superiore a +26 C per le stanze con permanenza permanente di persone, questo valore è regolato dal Codice delle Regole SP60.13330.2012 (edizione aggiornata di SNiP 41-01). Per raggiungere tale temperatura superficiale del pavimento, la temperatura del fluido termovettore dovrebbe essere di circa 40 ° C. Affinché la temperatura della superficie del pavimento sia uniforme, la temperatura del vettore di calore di ritorno deve differire dalla temperatura di flusso di non più di 5... 10 ° C. Per ottenere tali parametri di trasferimento di calore del pavimento di calore, vengono utilizzate unità di miscelazione.

Danfoss offre 5 modelli di unità di miscelazione per il riscaldamento a pavimento. I modelli differiscono nella pompa usata e in un set completo

Il design delle unità di miscelazione consente di collegarle direttamente ai collettori FHF

Per collegare i contorni del pavimento riscaldato viene utilizzato, di regola, i collettori di distribuzione, dotati di misuratori di portata. I misuratori di portata consentono di osservare visivamente il flusso di refrigerante in ciascun circuito, semplificando notevolmente la messa in servizio e la manutenzione del sistema. Per evitare che l'aria entri nelle cerniere del pavimento riscaldato, i collettori sono dotati di prese d'aria, nei sistemi moderni vengono utilizzate prese d'aria automatiche.

Per regolare il riscaldamento a pavimento in piccoli ambienti con un circuito di riscaldamento a pavimento, i termostati FHV possono essere utilizzati per il riscaldamento a pavimento. Il modello FHV-R con un elemento termostatico FJVR regola la temperatura del vettore di calore di ritorno, mantenendo così una temperatura costante della superficie del pavimento. Il modello FHV-A con elemento termostatico RA2994 regola la temperatura dell'aria nella stanza

I termostati ambiente sono utilizzati per regolare i pavimenti riscaldati in stanze ampie. Per ottenere il massimo comfort, utilizzare modelli con sensore di temperatura a pavimento: una versione cablata di TP5001MA, una versione wireless di TP5001A-RF, un sensore di temperatura a pavimento TS3.

Perché abbiamo bisogno di sistemi di riscaldamento automatici in una casa privata

Avendo deciso di installare un sistema di riscaldamento autonomo in casa, la maggior parte dei proprietari conta sull'automazione, che semplifica il suo funzionamento, indipendentemente dal fatto che comprenda o meno il lato tecnico del dispositivo. Secondo loro, il sistema dovrebbe svolgere chiaramente i compiti che gli sono affidati, il cui principale è liberare il proprietario dalla routine di regolazione della temperatura.

Tuttavia, non tutti sono pronti a dare il loro conforto nelle mani della "mente meccanica" e nella vecchia maniera vogliono controllare tutto con le proprie mani. Il nostro compito oggi è quello di spiegare i vantaggi del sistema di controllo automatico del riscaldamento e di parlare delle sue caratteristiche.

Automazione per il riscaldamento - termoventilatore e regolatore di camera

Cosa sappiamo sull'automazione

Sotto questo nome di solito implicano un certo numero di dispositivi diversi, il cui scopo è quello di monitorare il funzionamento della caldaia di riscaldamento. In effetti, il nome stesso del processo suggerisce che il complesso di dispositivi consente di eseguire vari lavori senza un operatore.

L'istruzione raccomanda di impostare i parametri richiesti in modo indipendente e il sistema li adotterà, il che è molto conveniente e non richiede tempo libero. Di conseguenza, il controllo avviene nel modo più preciso possibile e senza errori, il che non può essere escluso dal "fattore umano".

L'automazione del sistema di riscaldamento evita il lavoro di routine

Oggi puoi automatizzare qualsiasi processo, quindi il riscaldamento non fa eccezione a questo riguardo. Inoltre, l'automazione può essere applicata all'intero schema in una sola volta, così come ai suoi singoli elementi, ad esempio i radiatori.

Come accennato in precedenza, il controllo automatico del riscaldamento è un controllo della temperatura nella caldaia e all'interno dei locali. Questa è la sua funzione principale, motivo per cui la maggior parte delle domande sorge per gli strumenti.

Il mercato è saturo di una gamma piuttosto ampia di dispositivi di regolazione e controllo, diversi per funzionalità, prestazioni e precisione delle letture. Pertanto, consideriamo questa domanda in modo più dettagliato.

Alimentazione automatica del sistema di riscaldamento quando la pressione nel sistema scende al di sotto di 1,8 bar

Valvola termostatica

  1. Progettato per controllare e regolare la temperatura in ogni stanza della casa.
  2. L'installazione viene effettuata sulla batteria o sul contorno di un pavimento isolato termicamente.
  3. Per accendere il dispositivo, è sufficiente girare la testina termica su cui ci sono le cifre della temperatura richiesta.
  4. Il resto del lavoro viene eseguito automaticamente, quindi quando la temperatura dell'aria nella stanza diminuisce, la valvola apre il flusso di refrigerante al radiatore, lo chiude se viene superato.
  5. Il funzionamento del circuito non dipende dalla temperatura nel generatore di calore e dal tipo di caldaia domestica dell'impianto di riscaldamento.
  6. Il più delle volte l'attrezzatura viene utilizzata con gas di riscaldamento a gas, combustibile liquido e combustibile solido per riscaldamento. In quest'ultimo caso, questo è il più appropriato, dal momento che è difficile o impossibile regolare la temperatura nel generatore di calore.

Controllo automatico del riscaldamento con termoventilatore

Quando si sceglie questo dispositivo automatico, si ricorda che non è destinato a salvare. Spiega di seguito:

  • consumo di carburante;
  • la vita del dispositivo.

Dovrà accendersi e spegnersi più volte al giorno, il che è molto peggio che se dovesse lavorare nella stessa modalità. Con i generatori di calore a combustibile solido ancora più problemi. È quasi impossibile regolare l'alimentazione del carburante in essi, quindi c'è il pericolo di far bollire il liquido di raffreddamento.

  • ridurre al minimo l'apporto di carburante alla caldaia;
  • impostare la temperatura minima a ciascun termoventilatore. In pratica, questo è semplicemente dimenticato.

Il prezzo di un thermoventil di qualità non può essere basso. Se lo installi su tutti i radiatori della casa, l'importo sarà abbastanza serio.

La valvola automatica del sistema di riscaldamento Watts consente di controllare il volume del liquido di raffreddamento

Controllo della temperatura ambiente

  1. Uno dei moderni dispositivi di automazione per il riscaldamento.
  2. Montato sul muro nella stanza e rappresenta una vasta gamma di dispositivi:
    • accensione e spegnimento del combustibile (per caldaie elettriche ea gas);
    • regolare il lavoro della pompa di circolazione in sistemi con unità di combustibile solido.

Sistema automatico dipendente dalle condizioni atmosferiche in casa

Definiamo i vantaggi di questa automazione:

  1. La temperatura dell'aria nella stanza è controllata, ma non il liquido di raffreddamento nei radiatori. Pertanto, non ci sono cambiamenti improvvisi di temperatura.
  2. La caldaia non si accende e si spegne frequentemente. A causa di ciò, è possibile ridurre il costo dell'energia di quasi il 30%.
  3. Il controller è programmabile. Pertanto, non è difficile impostare una temperatura minima per una settimana se è necessario uscire di casa. Prima del tuo ritorno, il sistema può riscaldare l'aria nella stanza a un livello normale in un'ora.

Suggerimento: si consiglia di utilizzare questo metodo, poiché ogni grado ridotto può dare un risparmio di carburante del 6%.

Nodo automatizzato del sistema di riscaldamento di una casa privata

  1. Regolatori con due sensori: in casa e per strada sono in grado di controllare la modalità nella stanza dalla temperatura esterna. Sono chiamati dipendenti dal tempo e il loro valore può essere 6 volte più alto del solito.
  2. Questa automazione può essere controllata non solo manualmente, ma anche con l'aiuto di messaggi SMS o via Internet.

Suggerimento: l'automazione dei sistemi di riscaldamento per edifici residenziali - articoli correlati, diagrammi dettagliati e consigli per l'autoinstallazione possono essere trovati sul nostro portale.

Ventola termica con regolatore ambiente

Un'opzione interessante, che dovrebbe essere discussa in modo più dettagliato, al fine di capire se è possibile ottenere da tale combinazione sotto forma di risparmio nei costi di riscaldamento.

Gli esperti dicono che i costi saranno significativamente ridotti. Ciò avverrà non solo a causa del minor consumo di energia, ma anche attraverso l'acquisizione di valvole termostatiche a basso costo.

Nella foto - schema di automazione per il sistema di riscaldamento

In questo caso, è necessario distribuire correttamente le funzioni tra i dispositivi, in base all'importanza di ciascuno:

  • Il controller ambiente deve essere utilizzato come elemento principale che controlla e regola il funzionamento del generatore di calore. Pertanto, la regolazione principale dipenderà da essa;
  • Le ventole termiche sono necessarie come attrezzatura aggiuntiva che può essere utilizzata per regolare la temperatura nei locali, in base alle condizioni create all'interno di ciascuna.

conclusione

L'automazione del sistema di riscaldamento consente di eliminare il monitoraggio costante della temperatura nella caldaia, consente di configurare la necessaria modalità termica confortevole in ogni ambiente. Ventilazione termica e regolatori ambiente vengono utilizzati per raggiungere tali obiettivi, sia separatamente che in combinazione.

In quest'ultimo caso, i risparmi sul funzionamento dell'impianto di riscaldamento sono più consistenti. Il video nell'articolo fornirà l'opportunità di trovare ulteriori informazioni sull'argomento sopra.

Il modo per risparmiare ancora di più: i vantaggi e gli svantaggi dell'automazione per il riscaldamento di una casa privata

Automazione per il riscaldamento - componente di controllo.

Può regolare autonomamente la fornitura di carburante all'apparecchiatura per il riscaldamento.

Qual è la necessità di automazione del riscaldamento in una casa privata?

Il dispositivo è utilizzato in edifici di qualsiasi tipo per facilitare il monitoraggio della reggiatura e ridurre i costi del carburante.

Il componente programmato calcola automaticamente la necessità di riscaldare singole sezioni.

A seconda dell'impostazione, le letture dei sensori vengono prese come base, che vengono confrontate con i valori immessi nel dispositivo.

Cosa è automatizzato?

Lo scopo principale dell'installazione del dispositivo è quello di facilitare il controllo della temperatura nell'edificio. Il componente principale incluso nel meccanismo è la caldaia. Dopo aver controllato le letture dei sensori di strada, il dispositivo cambia l'alimentazione di carburante. Ciò consente di ridurre i costi al livello più basso possibile.

L'automazione è programmabile Viene regolato per modificare la temperatura non solo dai contatori, ma anche dal giorno della settimana.

Aiuto! La procedura guidata è in grado di impostare il programma per l'auto-disattivazione premendo il proprietario di una coppia di chiavi, che salverà in assenza.

  • Alto costo I dispositivi semplici sono piuttosto economici e programmabili sono più costosi.
  • Ci vuole un sacco di tempo o un wizard per scrivere un algoritmo per lavorare.
  • L'uso di una caldaia a gas comporta costi elevati.

Opzioni di controllo automatico

Il controllo automatico viene eseguito da tre dispositivi.

Caldaia di riscaldamento

Utilizzato per facilitare la gestione. Le macchine automatiche sono installate negli edifici degli uffici, meno spesso in quelle private o industriali. Applica i seguenti tipi di dispositivi:

  • elettrico;
  • liquido o solido;
  • gas.

Ognuno di loro ha vantaggi rispetto agli altri. Quando scegli, contatta il master, che ti dirà quale dispositivo è più adatto. Nella maggior parte dei casi, sono consigliate le caldaie a combustibile solido standard.

L'automazione dipende in parte dal tipo di carburante utilizzato. Il suo compito è verificare le letture dei contatori installati in casa e sulla strada. La differenza di valori determina la necessità di aumentare l'offerta di risorse per un maggiore riscaldamento. Questo non si applica ai dispositivi su materiali solidi. In quest'ultimo, l'intensità della pompa che alimenta il fluido alle tubazioni cambia.

Valvola termostatica

L'opzione più semplice è il controllo automatico del riscaldamento in una casa privata. Il dispositivo è posizionato su qualsiasi fonte di calore. Quindi impostare la temperatura, che viene mantenuta.

A differenza delle caldaie, questo dispositivo influisce sul flusso del liquido di raffreddamento sui radiatori o sui pavimenti riscaldati. Quindi, il riscaldamento della stanza è cambiato.

È importante! Questo vale per tutti i dispositivi ad eccezione del gas. Questi ultimi sono controllati direttamente dal dispositivo.

Vantaggi delle valvole termostatiche:

  • Facile installazione
  • Facilità di gestione.
  • Dispositivo a basso costo.

Foto 1. Valvola termostatica Oventrop, che influisce sul flusso del liquido di raffreddamento, è facile da installare e utilizzare.

  • La difficoltà di ottenere risparmi sui costi.
  • Scambiatori di calore costosi con valvola integrata.
  • Accelerazione della caldaia a gas d'usura, riscaldamento del fluido di lavoro. Ciò è dovuto a frequenti on-off. Aumenta anche il consumo di carburante.
  • I riscaldatori a combustibile solido si deteriorano a causa del flusso di acqua bollente attraverso la linea di ritorno.
  • La temperatura viene modificata manualmente, poiché il dispositivo è in grado di supportare solo il target.
  • Ogni radiatore richiede una valvola separata.

Regolatore di temperatura ambiente

Usato alla pari con i due precedenti. È montato in qualsiasi stanza dell'edificio. La differenza principale è il controllo del sensore di temperatura installato all'interno dell'edificio riscaldato.

Nelle caldaie a gas, liquido ed elettrico, il regolatore influisce direttamente sul riscaldamento del liquido di raffreddamento. Nel combustibile solido controlla il funzionamento della pompa che fornisce acqua alle condotte.

Foto 2. Regolatore di temperatura per la stanza Vaillant VRT 250, ha un effetto sul mezzo di riscaldamento.

Nei dispositivi semplici è sufficiente impostare la temperatura richiesta, oltre che per la valvola. Alcuni dispositivi possono essere programmati. Ci sono due inconvenienti:

  1. Custom caro, che limita la gamma di persone che possono comprarli.
  2. La temperatura di ogni stanza dipende dalla posizione del dispositivo. Questo non si applica all'automazione programmabile.

E inoltre ci sono 4 vantaggi.

Controllo della temperatura delle stanze in una casa di campagna

Il dispositivo prende le letture dei sensori sulla strada e nell'edificio, li verifica.

In base ai risultati del test, la caldaia riceve un segnale: per aumentare o diminuire l'alimentazione di carburante.

Pertanto, il mezzo di riscaldamento viene monitorato. A differenza della valvola termostatica, in questo caso tutte le tubazioni sono riscaldate.

La possibilità di programmare il sistema

Alcuni tipi di dispositivi automatici sono personalizzabili. Viene richiesto loro di modificare la temperatura nella stanza in base a vari fattori, ad esempio i giorni della settimana, l'ora del giorno o l'anno. Questo facilita la termoregolazione.

Attenzione! Le programmabili sono più costose di quelle semplici e per un'attenta regolazione è necessario invitare un mago.

La presenza di due tipi di sensori

Il dispositivo si concentra sulle letture dei contatori situate all'interno e all'esterno. La necessità di riscaldamento è determinata dalla differenza di temperatura. Ciò consente di risparmiare costantemente carburante, ma aumenta l'usura delle attrezzature.

Controllo remoto

Alcuni dispositivi sono controllati da remoto. Per fare questo, incorporano un dispositivo di ricezione del telefono, SMS o Wi-Fi. I comandi sono dati da una lunga distanza, che è utile quando si viaggia.

Ciò consente, ad esempio, di accendere la caldaia prima di tornare, riscaldando la stanza.

combinato

Include valvola termostatica e regolatore ambiente. Questa opzione è usata più spesso, anche se sono possibili anche altre. Nelle case private è usato per creare un bellissimo interno, e negli edifici industriali e di lavoro è usato per semplificare la gestione del riscaldamento.

Il design della combinazione chiama non solo due dispositivi automatici, ma anche una combinazione dei seguenti dispositivi:

  • caldaie con diversi tipi di carburante;
  • pompe di calore;
  • pannelli solari;
  • riscaldamento geotermico;
  • attrezzatura automatica.

Di queste sono molte combinazioni diverse, ognuna delle quali ha vantaggi.

Uno schema usato frequentemente è una valvola termostatica e un regolatore di temperatura ambiente. I suoi vantaggi:

  • basso costo, basso consumo di risorse;
  • alta efficienza, circa il 92%;
  • automazione della maggior parte del riscaldamento;
  • maneggevolezza;
  • vasta gamma di compiti;
  • variabilità nell'installazione.
  • la complessità e l'alto costo di installazione e configurazione;
  • la presenza di gas naturale in casa;
  • per l'installazione nell'appartamento è richiesto un permesso.

Video utile

Il video racconta il sistema di riscaldamento automatico utilizzando un dispositivo intelligente.

Scelta dell'automazione

I dispositivi di diversi produttori sono simili. È difficile introdurre qualcosa di nuovo nel programma, quindi quando si sceglie, si dovrebbe essere guidati da raccomandazioni e recensioni su varie società, costi e consigli di idraulici professionisti.

Top